Italia: diminuiscono i dipendenti pubblici, ma diventano sempre più vecchi. Stipendi bloccati fino al 2015

E-mail Stampa PDF

I dipendenti pubblici italiani continuano a diminuire, ma a causa del blocco del turn over diventano sempre più vecchi: questo è il quadro dipinto dall'ARAN, ovvero l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni che si occupa della contrattazione collettiva nazionale. In due anni i dipendenti pubblici sono calati di 120 mila unità, ovvero del 3,5 per cento, portando allo Stato un risparmio nel biennio 2011-2012 pari a 6,6 miliardi di euro lordi.

  

La spesa per le retribuzioni è diminuita del 1,6 per cento nel 2011 e del 2,3 per cento nel 2012, anche grazie alla diminuzione dei salari, che sono scesi dello 0,7 per cento nel 2011 e dello 0,6 per cento l'anno successivo. La retribuzione media nel pubblico impiego risulta essere di circa 34500 euro l'anno: non va dimenticato, tuttavia, che i dipendenti pubblici hanno contrattazione bloccata e aumenti automatici congelati fino a fine 2014, come deciso dal governo giovedì.

La pubblica amministrazione diventa sempre più vecchia, e questo potrebbe comportare problemi relativi all'efficienza e quindi della qualità del servizio, peggiorando ulteriormente la qualità della spesa pubblica. Metà degli impiegati statali ha più di 50 anni, l'età media si attesta, al 2011, a 47,8 anni. Il dato, tuttavia, arriva molto più vicino a cinquant'anni se si escludono le forze di polizia e le forze armate, dove vi sono più giovani rispetto ad altri settori della pubblica amministrazione.

A causa del blocco del turn over non tutti i dipendenti pubblici che escono dal mercato (ad esempio andando in pensione) vengono sostituiti da lavoratori più giovani. Questa politica, se ha prodotto risparmi in capo allo Stato, ha però fatto salire l'età media al top nell'area OCSE.

Eppure la spesa per i dipendenti pubblici grava sul Pil dell'11 per cento circa, perfettamente in linea con la media europea e ben più bassa di paesi come Francia, Spagna e Regno Unito, per non parlare dei Paesi nordici. In Italia inoltre vi sono 58 impiegati ogni mille abitanti, un numero molto vicino a quello della Germania (54), e molti meno rispetto a Francia e Regno Unito, che ne hanno più di 90 ogni mille.

Il problema della pubblica amministrazione sembra dunque essere qualitativo più che quantitativo, e continuare a tagliare difficilmente migliorerà il servizio reso al cittadino, specie se ad essere tagliati sono i giovani, ovvero personale con formazione potenzialmente più recente ed adeguata.

 

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/54201/20130808/dipendenti-pubblici-stipendi-bloccati.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili