La Cgia spinge le larghe intese: se cade il governo 7 miliardi di nuove tasse

E-mail Stampa PDF

Il governo delle larghe intese presieduto da Enrico Letta ha un nuovo sponsor: la Cgia di Mestre. L'Associazione Artigiani e Piccole Imprese rende noto che, in caso di una fine anticipata dell'esecutivo, ci sarebbe una brusca ricaduta sull'intera popolazione italiana con un aumento delle tasse pari a 7 miliardi.

  

Il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, fa sapere che, "nella malaugurata ipotesi che il premier Letta fosse costretto a rassegnare le dimissioni, gli italiani subirebbero una vera e propria stangata concentrata soprattutto nell'ultimo quadrimestre di quest'anno". Il leader dell'associazione conclude il suo intervento ricordando inoltre che, "in una fase economica così difficile e con il tasso di disoccupazione destinato a crescere ulteriormente, molte famiglie non sarebbero in grado di reggere questo choc fiscale".

La Cgia sottolinea l'importanza dei provvedimenti che il governo deve varare entro la fine dell'estate: Imu, Iva e Tares. La minaccia è presente e grava sulla testa di milioni di cittadini e una crisi dell'attuale maggioranza metterebbe tutto a rischio e i risultati sarebbero catastrofici. Negli ultimi giorni era stato lo stesso Bortolussi a lanciare una nuova proposta shock: abolire l'Imu e ritornare alla vecchia Ici.

Intercettato dai cronisti aveva espresso tutta la sua preoccupazione: "Ho paura che la vicenda stia prendendo una brutta piega. Con troppe ipotesi sul tavolo c'è il pericolo che i due principali partiti che costituiscono questa maggioranza non trovino un punto di incontro. Perché non dare un taglio netto all'Imu e ritornare all'Ici? In fin dei conti l'Imu doveva costituire uno degli assi portanti della riforma sul federalismo fiscale che, purtroppo, è miseramente fallita. Perché non tornare indietro?".

 

 

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/54281/20130810/governo-larghe-intese-premier-letta-cgia-mestre-provvedimenti-imu-iva-tares.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili