Italia, debito pubblico record nonostante l'aumento delle tasse. Spread ai minimi dal 2011

E-mail Stampa PDF

Il debito pubblico italiano è aumentato a giugno di 0,6 miliardi rispetto a maggio, raggiungendo i 2075,1 miliardi di euro: si tratta di un nuovo record assoluto, nonostante le entrate tributarie siano aumentate nel primo semestre 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012, passando a 189,436 miliardi di euro dai precedenti 180,159 miliardi. Questi in sintesi i numeri fondamentali del supplemento al Bollettino statistico pubblicato dalla Banca d'Italia.

  

Da inizio anno il livello del debito pubblico è aumentato di 86,5 miliardi, in conseguenza del fabbisogno delle amministrazioni pubbliche, aumentato di 44,5 miliardi, e delle disponibilità liquide del Tesoro, a quota 41,9 miliardi. Nei primi sei mesi dell'anno, inoltre, l'Italia ha partecipato con 8,2 miliardi alle misure di sostegno ai paesi dell'Eurozona in difficoltà economiche, di cui 5,3 miliardi relativi alla quota di competenza dell'Italia all'European Financial Stability Facility (EFSF), mentre gli altri 2,9 miliardi riguardano il versamento di competenza nel capitale dell'European Stability Mechanism (ESM), portando il totale dei contributi dell'Italia a 50,8 miliardi.

Nonostante numeri un po' anomali, poiché il debito pubblico aumenta a prescindere dalle maggiori entrate tributarie, l'Italia sembra continuare a godere del favore dei mercati: l'asta di Bot a 12 mesi ha fatto registrare rendimenti in calo poco sopra l'1 per cento, mentre sul secondario lo spread fa il Btp decennale e la sua controparte tedesca Bund è sceso fino a quota 247 punti, sui minimi dal luglio 2011: a metà mattina il rendimento del decennale italiano risulta essere superiore al 4 per cento (4,19, per la precisione), mentre il Bund sale all'1,68 per cento, nonostante le borse abbiano scontato in questo inizio di ottava una accentuata debolezza. L'euro perde un centesimo rispetto al dollaro, passando dai circa 1,34 di venerdì fin poco sotto quota 1,33.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/54345/20130812/italia-debito-pubblico-tasse-spread.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili