Bollettino Bce: Europa, arriva la 'lenta ripresa' ma in Italia preoccupa il deficit

E-mail Stampa PDF

La Bce pubblica il canonico bollettino mensile e, al paragrafo legato alla situazione economica italiana, non si leggono - come troppo spesso accade- 'buone nuove'. 

  

L'osservato speciale, questa volta, è il fabbisogno finanziario dello Stato. Nell'economicamente lontano luglio 2012, fanno notare dall'Eurotower, il numeretto dietro la voce "Fabbisogno finanziario" segnava quota 28 miliardi di euro (1,8% del Pil).

Dodici mesi dopo, in un contesto economico ancora caratterizzato da profonde incertezze, lo stesso dato è salito addirittura a 51 miliardi di euro (3,3% del Pil). Un forte aumento che la Bce così spiega: "Il peggioramento è dovuto soprattutto all'erogazione di sostegno al settore finanziario e al rimborso di arretrati".

Il timore sotteso, ovviamente, è che l'Italia non riesca a rispettare i paletti europei imposti sul deficit: il balzo effettuato dal fabbisogno finanziario nel luglio 2013 "mette in risalto i rischi crescenti per il conseguimento dell'obiettivo generale del disavanzo dei governi nel 2013 (2.9% del Pil)".

Il bollettino mensile, a livello europeo, parla invece di una 'definitiva' uscita dalla recessione che lascerà il posto ad una lenta ripresa del Pil in questi ultimi mesi del 2013 e per tutto il 2014. "Dopo sei trimestri con il segno negativo, nel secondo trimestre del 2013 la crescita del Pil in termini reali nell'area dell'euro ha registrato lo 0,3% sul periodo precedente (...) Da allora gli indicatori del clima di fiducia basati sulle indagini congiunturali fino ad agosto mostrano un ulteriore miglioramento a partire da bassi livelli, confermando nel complesso le precedenti aspettative del Consiglio direttivo circa una graduale ripresa dell'economia. Per i restanti mesi del 2013 e il prossimo anno ci si attende, in linea con lo scenario di base, un lento recupero del prodotto, soprattutto sulla scorta di un progressivo miglioramento della domanda interna sostenuta dell'orientamento accomodante della politica monetaria".

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/55729/20130912/bollettino-bce-europa-ripresa-crescita-tassi-italia-deficit-fabbisogno-finanziario.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili