Il Tesoro dà il via alle aste: si punta ad un bottino da €18 miliardi

E-mail Stampa PDF

Tre giorni di aste in cui il Tesoro italiano punta a racimolare un 'tesoretto' di tutto rispetto a prezzi favorevoli: si parla di circa 17-18 miliardi di euro con tassi ragionevolmente al ribasso di 15-20 punti base.

  

A lunga e a breve scadenza, ancorati all'inflazione europea o senza cedole: l'offerta del Tesoro di questa settimana ricopre idealmente ogni singolo tipo di richiesta da parte degli investitori. Si parte oggi con l'emissione dei CTz, i certificati zero-coupon a due anni, per un controvalore di circa 2,5 miliardi di euro. Contestualmente verranno poi offerti circa €750 milioni in BTP€i indicizzati all'inflazione europea.

Il segmento corto dell'offerta vedrà poi, domani, l'offerta di circa 8,5 miliardi di euro in BoT a 6 mesi. Venerdì, in chiusura, sarà la volta dei Buoni del Tesoro poliennali a 5 e 10 anni: un'emissione con la quale il Tesoro punta ad una raccolta stimabile tra i 5 ed i 6 miliardi di euro.

Il sentiment degli analisti sembra esser positivo: si preannuncia un probabile calo di circa 15-20 bps sulla parte lunga della curva dei rendimenti ed uno sconto ancor più marcato sul segmento a breve.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/56419/20130925/aste-tesoro-italia-btpei-bot-ctz-btp-emissioni-rendimenti.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili