L'Unione Bancaria è illegale (in parte): gli avvocati UE supportano la Germania

E-mail Stampa PDF

Secondo gli esperti legali del Consiglio l'attuale progetto di unione bancaria potrebbe essere parzialmente illegale, dando così sponda ai dubbi già espressi dalla Germania. I poteri che verrebbero delegati all'autorità che verrà incaricata della supervisione delle banche in dissesto, come previsto dalla proposta della Commissione Europea presentata alcuni mesi fa, violerebbero le norme comunitarie.

  

Secondo gli esperti legali i poteri che si prevede verranno concessi all'Authority che dovrà vigilare sulla liquidazione delle banche dell'Unione Europea prevedono un margine di discrezionalità troppo ampio e dovrebbero essere ulteriormente dettagliati in modo tale da escludere tale ampio margine. In particolare nelle attività dell'autorità dovrebbe essere coinvolta una istituzione dell'Unione Europea avente competenze esecutive.

Il problema è che l'organismo esecutivo dell'Unione Europea, ovvero la Commissione, non ha sufficienti poteri a riguardo, né probabilmente riuscirà ad averli a breve: a più riprese in passato gli Stati membri hanno espresso preoccupazioni per il crescente accentramento dei poteri in quel di Bruxelles, pertanto ampliare il ruolo della Commissione difficilmente entrerà all'ordine del giorno. Il timore è sempre il solito, ovvero che si utilizzino i soldi dei contribuenti di una certa nazione (esempio a "caso": la Germania) per salvare le banche di un'altra.

Secondo l'attuale proposta la Banca centrale europea sarà incaricata a partire dalla fine del 2014 della vigilanza delle maggiori banche dell'Eurozona: in questo modo l'impatto della crisi di una banca di una certa nazione dovrebbe essere maggiormente diluito, senza mettere in pericolo l'intero sistema bancario di quella tale nazione. La banca centrale dovrebbe intervenire fornendo fondi per il salvataggio dell'Istituto, evitando così un eventuale panico.

Manca però un meccanismo che gestisca in modo efficace il destino delle banche in crisi, e il parere del Consiglio legale, per quanto non vincolante, contribuirà a rallentare trattative che già erano caratterizzate da forte pesantezza, nonostante le pressioni dell'Eurotower.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/57177/20131008/unione-bancarie-ue-consiglio-legale-germania.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili


Articoli correlati

Purtroppo non ci sono articoli correlati