Finanza, numeri oltre i limiti: ecco la multa da $6 miliardi per BofA

E-mail Stampa PDF

L'affaire tra le banche d'affari e le agenzie governative statunitensi, circa le 'multe' da pagare per la crisi dei subprime, è un capitolo che tira in ballo miliardi di dollari. I dialoghi tra le parti sono sempre nel vivo e le ultime indiscrezioni sul caso JPMorgan Chase ne sono l'esempio. Nel mondo finanziario, così tanto distante dai numeri che siamo abituati a trattare nel quotidiano, è facile finire per svuotare tutti gli 'importi' che sentiamo dalla loro importanza vera. Superate alcune soglie, il cervello è naturalmente portato a classificare alcuni numeri sotto l'etichetta "enorme", diminuendo la differenza concreta tra una cifra e l'altra.

  

Ricade sicuramente in questa ottica l'ultimo rumor che parla dell'agenzia governativa FHFA e di Bank of America. Sono giorni 'storici', infatti, per la Federal Housing Finance Agency: il possibile patteggiamento di JPMorgan (in totale $13 miliardi di dollari, il 62% dell'utile dell'anno passato) potrebbe fruttarle 4 miliardi di dollari, un record storico in materia di 'multe' su una singola compagnia. Ma i record vengono fatti per essere infranti e così ecco che arriviamo a Bank of America.

Un piccolo, necessario, passo indietro: la FHFA sovraintende le due compagnie governative Fannie Mae e Freddie Mac che erano state portate sull'orlo del fallimento dagli acquisti di mortgage-backed securities dalle banche in questione. Ora, considerando che i plausibili $4 miliardi di multa a JPMorgan derivano dalla sua esposizione di $33 miliardi, ecco come la multa per BofA (esposta per 57 miliardi di dollari) potrebbe infrangere il muro dei 6 miliardi di dollari (7% ca del fatturato 2012 e più di quanto potrebbe riscuotere, per intenderci, la nuova Tasi italiana nel 2014).

La lista dei citati in giudizio dall'agenzia americana è decisamente lunga: sono 17 le banche che si sono viste recapitare l'accusa di aver infranto la legge nelle vendite di titoli a Fannie & Freddie. Bank of America è la regina indiscussa di questa classifica e tale lo sarà, con ogni probabilità, anche la sua multa. Scorrendo la lista, oltre alla già citata JPMorgan Chase, spuntano i nomi della Royal Bank of Scotland ($30 miliardi di esposizione nozionale), Credit Suisse, Goldman Sachs, Barclays e così via. Qualora venissero ufficializzate, le multe a JPMorgan e Bank of America costituirebbero un precedente importantissimo per tutti i successivi processi: tracciata la via maestra con i casi 'più' eclatanti, la risoluzione delle controversie con le esposizioni minori potrebbe inserire il 'pilota automatico'.

"Non c'è denaro impiegato più vantaggiosamente - scriveva Arthur Schopenhauer - di quello che ci siamo fatti portar via con l'inganno: in cambio acquistiamo, in contanti, saggezza".

Le agenzie americane sembrano averlo capito alla perfezione, andando anche oltre: pagato caro il prezzo dell'ingenuità, saranno ben liete di incassare questi cospicui rimborsi.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/57806/20131021/usa-fhfa-bank-of-america-jpmorgan-chase-multa-subprime-mortgage-backed-securities.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili