Scandalo Libor, pene severe: arriva una multa da $1 miliardo per Rabobank

E-mail Stampa PDF

Nuova puntata della lunga serie legata al Libor - London Interbank Offered Rate - e ai suoi manipolatori. Dopo nomi illustri quali UBS, Icap, Royal Bank of Scotland e Barclays, oggi è la volta dell'olandese Rabobank.

  

Al gruppo sarebbe stata presentata una multa che sfiora il miliardo di dollari dietro le ormai 'comuni' accuse di manipolazione del tasso Libor e di altri tassi benchmark nel comparto interbancario. Quello che fa notizia è proprio la portata della multa che risulterebbe, qualora venissero ufficializzati questi numeri, molto superiore a quanto preventivato. Se così fosse la banca olandese verrebbe punita con la seconda più alta multa di questo scandalo finanziario.

Come ricordavamo prima, già tre illustri istituti finanziari ed un broker hanno patteggiato, pagando cospicue multe. L'ultimo in ordine cronologico era stato proprio il broker Icap, multato con 55 milioni di sterline lo scorso mese - circa il 3,3% del fatturato 2012. Tra le banche, invece, è andata decisamente bene a Barclays con un dazio da pagare arrivato a quota 290 milioni di sterline (1% ca del fatturato 2012) e alla Royal Bank of Scotland che, saldando tutti i conti con la giustizia, ha avuto un esborso di 390 milioni di sterline (2,23% ca del fatturato). Su ben altri livelli, invece, viaggia 'la punizione' inflitta ad UBS che ha pagato la multa-record di 1,5 miliardi di dollari (9,28% del fatturato) collocandosi, in tal mondo, in vetta a questa speciale classifica.

Rabobank, ora, andrebbe a collocarsi poco dietro ad UBS con la multa 'da un miliardo di dollari' (5,38% del fatturato 2012). La sensazione degli avvocati è che l'inasprimento della multa a Rabobank sia solo l'inizio di un nuovo capitolo di questa lunga vicenda: "E' abbastanza preoccupante - spiega un avvocato al Ft - sembrerebbe suggerire un'impennata nelle sanzioni". Tanto dai regolatori quanto dalle fila di Rabobank, ovviamente, non arriva alcun commento.

Il caso della banca olandese, a conti fatti, potrebbe essere il punto di svolta del caso Libor: la salatissima sanzione, qualora venisse confermata ufficialmente dalle autorità di vigilanza, andrebbe a costituire un pericoloso precedente per tutte le cause ancora in corso. La mossa, a conti fatti, potrebbe così tornare estremamente utile in quel processo di convincimento 'al pagare' da parte dei regolatori nei confronti delle banche 'sulla via della redenzione'.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/57912/20131023/scandalo-libor-rabobank-ubs-rbs-barclays-icap-multe.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili


Articoli correlati

Purtroppo non ci sono articoli correlati