Anche Samsung nel mirino dell'Antitrust: multa da 1 milione di euro

E-mail Stampa PDF

Questo sarà un pessimo Natale per Samsung, infatti è stato appena pubblicato il provvedimento dell'Antitrust che sanziona l'azienda sudcoreana per "pratica contraria alla diligenza professionale e idonea, mediante la diffusione di informazioni fuorvianti e l'omissione di informazioni rilevanti, a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio".

  

La sanzione è pari a 1 milione di euro e Samsung avrà 60 giorni per uniformarsi al dettato del provvedimento, rimuovendo le informazioni fuorvianti per il consumatore.

Il procedimento è stato avviato su impulso di alcuni cittadini, i quali acquistando prodotti samsung si sono accorti che la memoria ROM pubblicizzata non corrispondeva alla memoria ROM disponibile, bensì a quella totale (già occupata da sistema operativo ed altre applicazioni preinstallate).

In realtà l'indicazione della memoria totale, e non della memoria disponibile, è un comportamento abbastanza normale per quanto riguarda i supporti informatici. Quando acquistiamo un pc, un tablet o uno smartphone di qualsiasi marca ci viene sempre indicato lo spazio totale, anche se parte di questo spazio è già occupato dal sistema operativo e applicazioni varie.

E grosso modo è stata questa la linea difensiva della Samsung: lo stesso comportamento è adottato anche dalle altre aziende del settore, l'ampiezza della memoria ROM non è molto rilevante perché Samsung permette di espandere la memoria con moduli SD, ai consumatori non interessa molto lo spazio disponibile, ecc.

Tutte motivazioni che non hanno convinto l'Antitrust, la quale dati alla mano ha dimostrato come su diversi smartphone lo spazio disponibile fosse solo il 22% di quello totale dichiarato, in particolare i modelli Galaxy X Cover 2 e Mini 2, con 4 Gb nominali, all'avvio avevano disponibilità solo pari a 0,88 - 0,89 Gb. Insomma, lo spazio già occupato dai programmi preinstallati è stato giudicato eccessivo.

Per il su citato Galaxy la Samsung pubblicizzava sul proprio sito: "i 4 GB di memoria, espandibile fino a 32 GB con moduli micro SD, possono ospitare applicazioni, musica, foto, video e documenti in quantità", ma solo nel manuale d'uso indicava: "la capacità realmente disponibile della memoria interna è inferiore alla capacità specificata perché il sistema operativo e le applicazioni predefinite occupano parte della memoria. La capacità disponibile potrebbe variare se effettuate l'aggiornamento del dispositivo". 

L'azienda sudcoreana in realtà ha già provveduto in data 5 settembre 2014 ad indicare sul proprio sito spazio totale e spazio disponibile dei vari dispositivi, ma ciò non ha fermato l'Antitrust che ha deciso di multare ugualmente un comportamento che andava avanti da anni.

LEGGI ANCHE: L'Antitrust bastona Tripadvisor: multa da mezzo milione di euro

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/73956/20141224/samsung-antitrust-memoria.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili