Italiani più ricchi, come dice Renzi? Di sicuro il 2015 sarà un anno ricco di aumenti fiscali

E-mail Stampa PDF

"In un tempo di crisi le famiglie italiane hanno visto crescere i propri risparmi, passati da 3,5 a 3,9 triliardi di euro dal 2012 al 2014. In questi mesi l'Italia ha visto aumentare i propri risparmi, paradossalmente le famiglie si stanno arricchendo perché hanno preoccupazione e paura", musica e parole di Matteo Renzi.

  

L'analisi da quattro soldi che propone Renzi non tiene conto del fatto che non solo, come dice la Banca d'Italia, la ricchezza è in realtà diminuita (e non di poco) negli ultimi anni, ma pure del fatto che essa non è equamente distribuita, quindi non è vero che gli italiani sono più ricchi, ma è vero che la crisi non è per tutti: c'è chi in questi anni ha aumentato la propria ricchezza (anche di molto) e chi invece è diventato decisamente più povero. 

LEGGI ANCHE: Famiglie italiane "sempre meno ricche", dice la Banca d'Italia

La realtà è chela crisi ha ampliato la forbice tra povertà e ricchezza, secondo i dati ISTAT,le persone in condizione di povertà assoluta sono aumentate, passando dal 6,8% al 7,8%, per un totale di 6 milioni e 20 mila persone, a cui si aggiungono altre 3 milioni e 230 mila persone in povertà relativa.Quasi 10 milioni di italiani vivono in povertà e il presidente del consiglio pare non accorgersene, tant'è che il 2015 avremo ancora più tasse da pagare:

LEGGI ANCHE: Aumentano i miliardari e pure i poveri. La crisi non è uguale per tutti

FONDI PENSIONEil governo aveva promesso di rivedere la tassazione, portata dall'11% al 20%, ma così non è stato, quindi si pagherà quasi il doppio e questo aumento sarà addirittura retroattivo a tutto il 2014.

TFR dal 2015 chi ha lasciato la propria liquidazione in azienda non pagherà più l'11% di tasse, bensì il 17% e se si chiede di avere la liquidazione in busta paga è anche peggio, visto che sarà tassato come lo stipendio, con aliquota a partire dal 23%. L'aumento "virtuale" di stipendio oltre a generare un aumento del reddito e quindi della tassazione IRPEF, ridurrà conseguentemente anche le detrazioni per lavoro dipendente e carichi familiari. Alla fine dei conti farsi anticipare il TFR è solo un regalo allo Stato, che così incasserà più tasse e pagherà pensioni più leggere.

LEGGI ANCHE: Le nuove tasse di Renzi attaccano pensioni, risparmi e TFR

CANONE RAI uno dei tributi più evasi dagli italiani ritorna nella sua classica forma e con lo stesso importo dell'anno scorso, nonostante le promesse del governo Renzi di ridurne l'importo e di inserirlo nella bolletta dell'energia elettrica, così da farlo pagare a tutti.

LEGGI ANCHE: Canone RAI in bolletta della luce: un'altra imposta sugli immobili?

IUC (IMU, TASI e TARI)Renzi anche su questo punto era stato chiaro: "dal 2015 ci sarà una tassa secca", altra promessa non mantenuta. Infatti la triade IMU, TASI, TARI rimarrà anche per il 2015 e sarà ancora più pesante, visto che nel frattempo Renzi ha cambiato l'ISEE aumentando artificiosamente la ricchezza degli italiani.

ISEE il nuovo ISEE progettato da Renzi, a parità di situazioni economiche, darà un'immagine "più ricca" delle famiglie italiane, includendo nella dichiarazione di tutto e di più e aumentando anche il valore degli immobili. Di conseguenza, secondo i CAF, 1,2 milioni di italiani perderanno i benefici socio-assistenziali, tra cui anche l'agevolazione per la TARI (tassa rifiuti).

Renzi ritiene che le famiglie italiane si siano arricchite troppo e quindi cerca di alleggerirle di questo peso, senza rendersi conto che la pressione fiscale è già troppo alta e andando avanti di questo passo non potrà che aumentare, causando solo disagi alla popolazione.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/articles/74471/20150114/renzi-tasse-pensione-tfr-canone-isee.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili