Bonus casa nel modello 730: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate su sconti per ristrutturazioni, mobili ed ecobonus

E-mail Stampa PDF

La dichiarazione precompilata nel 2016 interessa oltre 20 milioni di italiani e sta facendo impazzire professionisti e CAF intenti a comunicare sconti e detrazioni. Con la circolare E/3, l’Agenzia delle Entrate vuole fornire alcuni importanti chiarimenti circa ecobonus, bonus mobili, bonus ristrutturazione.

Bonus mobili, ristrutturazioni ed ecobonus: le detrazioni 2016

Nel modello 730 precompilato entrano anche le detrazione IRPEF e IRES legate ai cosiddetti bonus casa, ovvero le detrazioni fissate per chi fa lavori di ristrutturazione sulla propria abitazioni, per chi acquista nuovi mobili e per chi effettua lavori di efficientamento energetico. Ricordiamo che la legge di stabilità ha prorogato le detrazioni previste per il 2015 che quindi mantengono le stesse percentuali. Con il modello 730 precompilato quindi si possono detrarre:

  • il 65% delle spese per l’efficientamento energetico con il limite massimo di 100mila euro ripartito in 10 anni.
  • Il 50% delle spese di ristrutturazione edilizia per un massimo di 96mila euro in 10 anni;
  • il 50% della spesa per l’acquisto dei mobili destinati all’immobile oggetto di ristrutturazione, per un massimo di spesa di 10mila euro ripartito in 10 anni.

Le precisazioni dell’Agenzia delle Entrate

Il Fisco è alle prese con il modello 730 precompilato per il quale CAF e professionisti abilitati devono comunicare detrazioni per spese scolastiche, mediche, funebri e per i bonus casa. Per rispondere agli interrogativi sollevati da questi operatori l’Agenzia ha pubblicato una circolare con importanti precisazioni.

L’Agenzia precisa che il contribuente ha diritto al bonus mobili se l’acquisto degli arredi è legato ad interventi di ristrutturazione edilizia considerati di “straordinaria manutenzione”. In questo caso può rientrare tra i mobili e gli elettrodomestici oggetto di bonus anche la sostituzione delle caldaia. Al contrario non possono usufruire del bonus mobili nel modello 730 l’acquisto di sanitari o la sostituzione della vasca con un box doccia.

L’agenzia fornisce anche chiarimenti sulle detrazioni per gli interventi energetici sulle parti comuni dei condomini per i quali è espressamente richiesta l’indicazione del codice fiscale del condominio. La circolare consente ai condòmini di usufruire delle detrazioni anche a prescindere dalla richiesta del codice fiscale a patto che i bonifici di pagamento siano stati assoggettati a ritenuta d’imposta da parte di banche e poste. Questa disposizione vale per condomini minimi cioè quelli con meno di 8 appartamenti.

In assenza del codice fiscale del condominio, i contribuenti, per beneficiare della detrazione per gli interventi edilizi e per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni, possono inserire (per la propria quota) nei modelli di dichiarazione le spese sostenute utilizzando il codice fiscale del condòmino che ha effettuato il relativo bonifico.

Modello 730: prossime tappe

La circolare dell’Agenzia serve ai CAF per comunicare correttamente le informazioni richieste per i bonus casa. E il tempo inizia a stringere. Dal 15 aprile sarà possibile consultare la dichiarazione compilata dalle Entrate, andando sul sito e accedendo con le proprie credenziali. Il modello 730 potrà essere confermato oppure modificato dal contribuente in maniera autonoma oppure rivolgendosi nuovamente ad un CAF o intermediario. Quest’anno nel modello 730 ci saranno già le spese mediche, ma non le detrazioni legate all’acquisto dei farmaci che dovranno essere inserite dal contribuente.

In entrambi i casi la scadenza è fissata per il 7 luglio, fermo restando comunque che la dichiarazione può essere integrata fino al 30 settembre, tramite il modello Unico se la modifica comporta un minor credito o un maggior debito.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/bonus-casa-nel-modello-730-i-chiarimenti-dellagenzia-delle-entrate-su-sconti-ristrutturazioni-mobili

 

Menu Principale

Risorse Utili