Modello 730 e Unico precompilato 2016: l’Agenzia delle Entrate pubblica Gerico (in anticipo). Così salta la proroga?

E-mail Stampa PDF

In netto anticipo rispetto agli anni scorsi, l’Agenzia delle Entrare ha pubblicato il software definitivo Gerico per i contribuenti soggetti agli studi di settore.Dal 15 aprile l’Agenzia delle Entrate ha messo online sul proprio sito i modelli 730 precompilati, e Unico 2016, che saranno modificabili dal contribuente a partire dal 2 maggio. La scadenza per la presentazione del modello 730 precompilato è fissata al 7 luglio, ma nella storia italiana non è passato anno senza una proroga di questa scadenza. Lo scorso anno, Gerico è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il 27 maggio e nel 2014 il 14 maggio, dando la possibilità di CAF e professionisti di chiedere la proroga alla scadenza per la presentazione dei modello 730 e Unico precompilati.

Quest’anno però l’Agenzia delle Entrate ha giocato d’anticipo, pubblicando Gerico a metà aprile, un mese prima del solito. Quindi a questo punto, niente proroga? Non è detto. La consulta dei CAF ha già chiesto ufficialmente all’Agenzia delle Entrate la proroga fino alla fine di luglio per aver il tempo di inviare tutti i modelli 730 precompilati a loro affidati.

Gerico 2016

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile la versione definitiva di Gerico, il software che permette a imprese e lavoratori autonomi di determinare già nella fase di compilazione del modello Unico la congruità dei loro ricavi/compensi ed eventualmente adeguarsi ai parametri degli studi di settore.

Qui le istruzioni dell'Agenzia delle Entrate su Gerico.

L’Agenzia delle Entrate spiega che Gerico 2016 “consente il calcolo della congruità, tenuto conto della normalità economica, della coerenza economica e dell'effetto dei correttivi "crisi", per i 204 studi di settore applicabili per il periodo d'imposta 2015”. Gerico 2016, infatti, è aggiornato con i correttivi crisi analizzati dalla Commissione degli esperti per gli studi di settore nelle riunioni del 2 dicembre 2015 e del 31 marzo 2016.

Secondo la guida fornita dall’Agenzia delle Entrate, per utilizzare Gerico 2016 è necessario:

  • avere sull'hard disk circa 25 MB liberi
  • disporre dell'ambiente di run-time JAVA (versione 1.7 o superiore), indispensabile per assicurare il corretto funzionamento del prodotto disponibile ai link di seguito indicati;
  • scaricare ed installare sul proprio personal computer l'applicazione GERICO 2016 per l'elaborazione degli studi di settore;
  • per poter effettuare le stampe è necessario avere installato sul proprio personal computer un lettore di file in formato PDF, per esempio il prodotto gratuito Acrobat Reader.

Il software è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, seguendo il percorso:

Home - Cosa devi fare - Dichiarare - Studi di settore e parametri - Studi di settore - Software - Gerico 2016.

Modello Unico e 730 precompilato 2016

Dal 15 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono disponibili i modelli Unico e 730 precompilato 2016. Il contribuente può accedere con una delle seguenti credenziali:

  • Credenziali dell'Agenzia delle Entrate
  • Le credenziali di Fisconline
  • SPID il nuovo "Sistema Pubblico dell'Identità Digitale" per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione
  • INPS con il Pin dispositivo (direttamente dal sito dell'ente di previdenza)
  • NOiPA con l'utenza riservata per i servizi online del Portale della Pubblica Amministrazione (direttamente dal Portale NoiPA)

A partire dal 2 maggio è possibile modificareil modello precompilato aggiungendo informazioni mancanti e correggendo eventuali errori.

Proroga scadenza 7 luglio

Attualmente le scadenze per i modelli precompilati sono: il 7 luglio per il modello 730 e il 30 settembre per il modello Unico. La proroga, quindi, interessa principalmente il modello 730 precompilato per il quale CAF e professionisti abilitati all’assistenza fiscale hanno chiesto la proroga al 25 luglio.

Anche senza la “scusa” della pubblicazione in ritardo di Gerico da parte dell’Agenzia delle Entrare, la consulta dei CAF ha già chiesto la proroga della scadenza. I CAF sono convinti che, nonostante le informazioni presenti quest’anno nel modello 730 precompilato siano più complete rispetto allo scorso anno, sarà comunque necessario modificare o aggiungere dati nel 90% dei casi. E non solo, se nel 2015 i CAF hanno registrato un calo dei clienti del 5% sull’anno precedente, anche per il 2016 prevedono un calo contenuto, di circa 5 punti percentuali. Considerando che lo scorso anno il 92% dei contribuenti si sono rivolti ad un CAF, la percentuale dovrebbe rimanere altissima anche nel 2016.

È alla luce di queste considerazioni che i CAF hanno già chiesto la proroga per il modello 730 precompilato, indipendentemente dalla data di pubblicazione di Gerico da parte dell’Agenzia delle Entrate. Ora, al netto di sorprese, rimaniamo in attesa del consueto decreto del presidente del consiglio.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/modello-730-e-unico-precompilato-2016-lagenzia-delle-entrate-pubblica-gerico-anticipo-cosi-salta-la

 

Menu Principale

Risorse Utili