Modello 730 precompilato 2016: proroga in arrivo. Ecco le nuove scadenze

E-mail Stampa PDF

Come da copione pare che la proroga per la presentazione del modello 730 precompilato sia in arrivo.Dopo la smentita di poche settimane fa del viceministro all'Economia Luigi Casero che negava l’arrivo della proroga, invece, pare che sia proprio dietro l’angolo.

A prevederlo, secondo quanto riporta il quotidiano ItaliaOggi, è il decreto della presidenza del consiglio dei Ministri, approvato dal ministro dell'economia Pier Carlo Padoan che attende soltanto il passaggio in consiglio. E non solo. Il Consiglio non dovrà soltanto approvare la proroga per il modello 730 precompilato che da quel momento sarà ufficiale, ma prima dell’estate dovrà anche licenziare il decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali che conterrà lo slittamento definitivo del calendario delle scadenze per la presentazione del modello 730 precompilato. Facendo affidamento sulla proroga in arriva ripercorriamo le tappe per la presentazione della dichiarazione dei redditi precompilara con tutte le scadenze da rispettare.

Modello 730 precompilato: proroga si o proroga no?

Sembrava che per quest’anno non ci fosse niente da fare. La tradizionale proroga per la presentazione del modello 730 precompilato nel 2016 non doveva arrivare. Questo principalmente per due motivi: il primo è che quest’anno il governo ha giocato d’anticipo pubblicando Gerico, cioè il software che permette a imprese e lavoratori autonomi di determinare già nella fase di compilazione del modello Unico la congruità dei loro ricavi/compensi ed eventualmente adeguarsi ai parametri degli studi di settore, a metà aprile, un mese prima del solito. E il secondo motivo è che i professionisti, commercialisti in testa, non avevano chiesto la proroga per la presentazione del modello 730 precompilato, avanzata soltanto dalla consulta dei CAF.

Ma pochi giorni fa è arrivato il grido d’allarme di Marco Cuchel, presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti che ha parlato di “collo di bottiglia” per le scadenze fiscali che mette in difficoltà soprattutto i piccoli studi, meno strutturati. Insomma, alla fine, tra CAF e professionisti abilitati il coro per la richiesta della proroga per la presentazione del modello 730 precompilato è stato unanime.

Modello 730 e Unico: per chi vale la proroga

La firma ufficiale del consiglio dei Ministri dovrebbe arrivare a breve, con la prossima riunione del governo. E lo slittamento dovrebbe diventare strutturale, evitando ogni anno questo inutile balletto delle scadenze che alla fine culmina sempre con una proroga dell’ultim’ora. La proroga vale per tutti i contribuenti che presentano un modello precompilato: per coloro che hanno scelto il fai da te, ma anche per chi si è rivolto ad un CAF o prefessionista abilitato.

Le nuove scadenze

Come accaduto lo scorso anno, la proroga per la presentazione del modello 730 precompilato prevede, però, che CAF e professionisti siano già a buon punto con il lavoro e che usino il tempo concesso in più per finire le ultime pratiche. Quindi, entro il 7 luglio, ovvero l’attuale termine fissato dalla legge, i CAF e gli intermediari dovranno aver inviato all’Agenzia delle entrate una percentuale delle pratiche tra il 70 e l’80%. Lo scorso anno la percentuale era stata fissata all’80%, ma per quest’anno si parla di scendere al 70%. La certezza su questo punto arriverà soltanto con la firma della proroga. Il resto delle pratiche, invece, potrà essere inviato entro il 23 luglio che in realtà, essendo un sabato slitta ancora a lunedì 25 luglio. Il termine slitterà anche per i contribuenti che hanno scelto il fai-da-te.

Con la proroga le nuove scadenze sono:

  • 23/25 luglio: termine ultimo per la trasmissione del modello 730 precompilato. Il termine vale sia nel caso di presentazione diretta sul sito dell’Agenzia sia nell'ipotesi di presentazione al sostituto d'imposta oppure a un intermediario. Con la proroga i contribuenti avrebbero più tempo per modificare e inviare il modello precompilato, ma sono a rischio i rimborsi IRPEF nella busta paga di luglio e sulla pensione.
  • 30 settembre: scade il termine per la presentazione della dichiarazione correttiva.
  • 25 ottobre: il contribuente può presentare un 730 integrativo tramite CAF o professionista abilitato.
  • 10 novembre: entro tale data deve essere presentato, se necessario, il 730 rettificativo, in caso di errore da parte del sostituto d’imposta o del CAF.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/modello-730-precompilato-2016-proroga-arrivo-ecco-le-nuove-scadenze-1452311

 

Menu Principale

Risorse Utili