Sciopero supermercati 28 maggio: sabato niente spesa e niente shopping

E-mail Stampa PDF

Sabato 28 maggio sarà un altro giorno di scioperi. Stavolta però a fermarsi non saranno i dipendenti del trasporto pubblico o di quello ferroviario e nemmeno gli insegnanti e il personale ATA.

Sabato 28 maggio, dopo i presidi svolti a novembre e a dicembre del 2015, incroceranno nuovamente le braccia 300mila addetti della grande distribuzione (supermercati, ipermercati e grandi catene).Il che significa niente spesa, niente supermercati e niente shopping. Lo scopo della manifestazione, indetta dai sindacati di categoria Filcams Cigl, Fisascat Cisl e Uitulcs è quello di protestare per il mancato rinnovo del contratto, fermo ormai da circa due anni e mezzo, insieme agli aumenti salariali:  "La protesta #fuoritutti ancora più forte. Si svolgerà con presidi e mobilitazioni regionali e locali".

Fino a poco tempo fa le associazioni di categoria e Federdistribuzioni erano impegnati in un non facile negoziato. Oggi tutto sembra essersi arenato. Al tavolo di trattativa - dichiarano i sindacati - l'associazione datoriale ha avanzato "condizioni inaccettabili" in ordine alla destrutturazione del sistema di inquadramento professionale, alla deroga sull'applicazione della contrattazione nazionale anche in assenza di accordo decentrato e al trattamento economico, con la proposta di una massa salariale "di gran lunga inferiore a quella percepita dai lavoratori dipendenti delle imprese della distribuzione commerciale aderenti alla confcommercio".

A peggiorare ulteriormente la situazione l’aumento salariale stabilito dalla Gdo: "Il tono della mobilitazione - fanno sapere le associazioni di categoria- si è ulteriormente inasprito in seguito all'erogazione dell'aumento economico deciso unilateralmente dall'associazione datoriale della Gdo, per i sindacati argomento necessariamente da ricondurre nell'ambito del tavolo di confronto per la definizione del nuovo contratto nazionale di lavoro".

Tornando allo sciopero, se avevate intenzione di fare la spesa o di rifarvi il guardaroba in vista della stagione estiva questo weekend, approfittando della libertà dai vostri impegni lavorativi,  vi conviene cambiare i vostri programmi e optare per qualcos’altro. La protesta riguarderà i dipendenti di supermercati, ipermercati e grande distribuzione attivi a livello nazionale e internazionale: Auchan, Carrefour, Esselunga, Ikea, Coin, Decathlon, Ovs, Pam e Panorama, Zara, La Rinascente, Metro, Leroy Merlin, Zara, Bricoman, Bricocenter, Universosport, Lidl. 

In aggiunta sono stati organizzati presidi e manifestazioni a livello locale, in tutte le principali città del Paese. 

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/sciopero-supermercati-28-maggio-sabato-niente-spesa-e-niente-shopping-1453002

 

Menu Principale

Risorse Utili


Articoli correlati

Purtroppo non ci sono articoli correlati