Modello 770/2016: proroga in arrivo. Istruzioni e novità sulla presentazione

E-mail Stampa PDF

Dopo lo slittamento al 6 luglio riguardante il modello Unico e il rinvio al 22 luglio (per alcune categorie) inerente al modello 730 a completare il quadro sta per arrivare anche la proroga relativa al modello 770 ordinario e semplificato , vale a dire il documento che i sostituti d’imposta, e dunque datori di lavoro ed enti di previdenza che sostituiscono i contribuenti nel rapporto con il Fisco) devono presentare ogni anno all’Agenzia delle Entrate, comunicando i dati relativi alle ritenute operate nel periodo d’imposta di riferimento: i totali imponibili e i contributi versati ai fini pensionistici, di TFR e TFS, del Fondo Credito, dell’Enpdep.

Modello 770: la proroga delle scadenze

In base a quanto stabilito originariamente, la scadenza prevista per la presentazione del modello 770 era il 31 luglio che però cade di domenica. Per questo motivo, il termine sarebbe dovuto slittare al 1° agosto e dunque sarebbe rientrato nell’ambito del differimento dei termini tributari stabilito per il mese di agosto.

Ricordiamo infatti che il Governo ha stabilito una moratoria estiva riguardante il mese più caldo dell’anno, nel quale non si dovranno trasmettere documenti e dichiarazioni al Fisco. Un emendamento al Dl Enti locali prevede inoltre lo stop delle lettere di compliance,  dei versamenti dovuti a controlli formali, automatici e redditi soggetti a tassazione separata e delle ormai celeberrime cartelle equitalia.

Tornando al modello 770, ricadendo esso nell’ambito di applicazione dello slittamento dei termine, la scadenza slitterebbe al 22 agosto, data che in ogni caso rappresenterebbe la solita e naturale scadenza e non costituisce, quindi, una vera a propria “proroga”.

Ad oggi però, nessuna conferma è arrivata dall’Agenzia delle Entrate, anche se appare probabile che il termine venga ulteriormente posticipato al prossimo 15 settembre.

A confermare l’ipotesi anche il viceministro dell’Economia Luigi Casero che ha anticipato la possibilità di stabilire un rinvio del termine tramite un apposito decreto del Consiglio dei Ministri. L’ufficializzazione dovrebbe arrivare nel corso della prossima settimana.

Modello 770: chi deve presentarlo?

Sono tenuti a trasmette il modello 770 all’Agenzia delle Entrate le seguenti categorie di soggetti:

  • Società di capitali ed enti commerciali a esse equiparate (pubblici e privati) che risiedono nel territorio dello Stato;

  • Enti non commerciali, sia pubblici (Regioni, Province, Comuni) che privati residenti sul territorio nazionale;

  • associazioni non riconosciute, consorzi, aziende speciali;

  • società e enti di ogni tipo, con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio dello Stato;

  • trust;

  • condomini.

Modello 770 ordinario e semplificato: tutte le istruzioni

Il 770 si compone a sua volta di due modelli:

  • Il 770 semplificato;

  • il 770 ordinario.

Il primo deve essere presentato dai sostituti d’imposta, ivi comprese le pubbliche amministrazioni, allo scopo di comunicare al fisco i dati relativi alle ritenute operate nel corso dell’anno solare precedente. Nel dettaglio, la dichiarazione deve contenere:

  • dati inerenti certificazioni rilasciate ai contribuenti (redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati),

  • i dati inerenti alle alle indennità di fine rapporto,

  • i dati inerenti ai redditi di lavoro autonomo,

  • i dati inerenti alle prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione e alle provvigioni.

Il modello 770 ordinario riguarda invece i sostituti d'imposta, gli intermediari e altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti. La dichiarazione riguarda i dati relativi alle trattenute operate sui dividendi, sui proventi di partecipazione, sui redditi di capitale, sulle operazioni di natura finanziaria e sulle indennità di esproprio, nonché le informazioni riguardanti i versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti di imposta utilizzati.

Ogni sostituto d’imposta, in base alle informazionni da trasmettere, dovrà optare per uno dei due modelli o per entrambi.

Il 770 può essere inviato tramite via telematica. Nel primo caso si possono utilizzare i canali Fisconline (se la dichiarazione riguarda un numero pari o inferiore a 20 soggetti) o in alternativa i canali Entratel (se la dichiarazione riguarda più di 20 soggetti).

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/modello-7702016-proroga-arrivo-istruzioni-e-novita-sulla-presentazione-1459973

 

Menu Principale

Risorse Utili