Modello 770/2016 ordinario e semplificato: scadenza 15 settembre, ecco tutte le istruzioni

E-mail Stampa PDF

Dopo mesi di proroghe e incertezze è arrivato il momento di presentare il modello 770/2016 in relazione ai redditi 2015. La dichiarazione deve essere presentata dai sostituti d’imposta, e dunque dai datori di lavoro ed enti di previdenza che sostituiscono i contribuenti nel rapporto con il Fisco) comunicando i dati relativi alle ritenute operate nel periodo d’imposta di riferimento: i totali imponibili e i contributi versati ai fini pensionistici, di TFR e TFS, del Fondo Credito, dell’Enpdep.

La dichiarazione si compone di due modelli: modello 770 semplificato, modello 770 ordinario

Modello 770: chi deve presentarlo

Sono tenuti alla trasmissione del modello 770 all’Agenzia delle Entrate le seguenti categorie di soggetti:

  • Società di capitali ed enti commerciali a esse equiparate (pubblici e privati) che risiedono nel territorio dello Stato;

  • Enti non commerciali, sia pubblici (Regioni, Province, Comuni) che privati residenti sul territorio nazionale;

  • associazioni non riconosciute, consorzi, aziende speciali;

  • società e enti di ogni tipo, con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio dello Stato;

  • trust;

  • condomini;

  • le società di persone (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice) residenti nel territorio dello Stato;

  • le società di armamento residenti nel territorio dello Stato;

  • le società di fatto o irregolari residenti nel territorio dello Stato;

  • le società o le associazioni senza personalità giuridica costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni residenti nel territorio dello Stato;

  • le aziende coniugali, se l’attività è esercitata in società fra coniugi residenti nel territorio dello Stato;

  • i gruppi europei d’interesse economico (GEIE);

  • le persone fisiche che esercitano imprese commerciali o imprese agricole;

  • le persone fisiche che esercitano arti e professioni;

  • le amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo, le quali operano le ritenute ai sensi dell’art. 29 del D.P.R. n. 600/73;

  • i curatori fallimentari, i commissari liquidatori, gli eredi che non proseguono l’attività del sostituto d’imposta estinto.

Modello 770 semplificato: istruzioni e novità

Il Modello 770 semplificato deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate  i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2015, i dati relativi ai versamenti e le eventuali compensazioni effettuate il riepilogo dei crediti e gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti.

All’interno del modello dovranno essere inseriti le informazioni relative alle certificazioni rilasciate ai soggetti cui sono stati corrisposti nel 2015 redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati, indennità di fine rapporto, prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i dati contributivi, previdenziali ed assicurativi e quelli relativi all’assistenza fiscale prestata nell’anno 2015 per il periodo d’imposta precedente.

Per quanto riguardala dichiarazione Semplificata occorre ricordare che in virtù dei cambiamenti apportati a partire da quest’anno, molti dati precedentemente contenuti nel 770 sono stati “trasferiti” nell’ambito della Certificazione Unica 2016.

La nuova versione del 770 Semplificato conterrà dunque meno sezioni rispetto al passato, includendo le informazioni relative ai versamenti riguardanti le ritenute operate, ai crediti ed alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e ritenute ex art. 25 DL.78/2010 (prospetti ST, SV, SX e SY).

Modello 770 ordinario: istruzioni e novità

Il modello 770 ordinario dovrà essere presentato invece  dai sostituti d'imposta, dagli intermediari e da altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti in relazione ai dati inerenti le trattenute operate sui dividendi, sui proventi di partecipazione, sui redditi di capitale, sulle operazioni di natura finanziaria e sulle indennità di esproprio, nonché le informazioni riguardanti i versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti di imposta utilizzati.

Modello 770: modalità di presentazione

Il modello 770 deve essere presentata esclusivamente per via telematica. Quattro le opzioni a disposizione:

a)  direttamente;

b)  tramite un intermediario abilitato

c) tramite altri soggetti incaricati (per le Amministrazioni);

d) tramite società appartenenti al gruppo.

Nel caso in cui la dichiarazione riguardi un numero pari o inferiore a 20 soggetti, si potranno utilizzare i canali Fisconline.

Per le dichiarazioni riguardanti più di 20 soggetti si potranno utilizzare i canali Entratel.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/modello-7702016-ordinario-e-semplificato-scadenza-15-settembre-ecco-tutte-le-istruzioni-1464707

 

Menu Principale

Risorse Utili