Pensioni: correttivi su opzione donna, lavori usuranti e salvaguardia esodati. Ecco come potrebbe cambiare la legge di bilancio

E-mail Stampa PDF

Presentata la legge di bilancio, adesso il parlamento è alle prese con la pioggia di emendamenti correttivi riversati da maggioranza e opposizione sulla manovra per il 2017. Si tratta di piccoli ritocchi o correzioni a tempi e modi dei provvedimenti inseriti nella legge di bilancio e che entreranno in vigore nel 2017. Tra questi tre importanti novità riguardano il capitolo delle pensioni, uno dei più scottanti di questa manovra: estensione opzione donna, modifiche all’ottava salvaguardia per gli esodati della riforma delle pensioni Fornero e allargamento lista dei lavori considerati usuranti e che quindi danno diritto ai lavoratori ad aderire all’APE social.

Ma vediamo nel dettaglio come potrebbe cambiare il capitolo pensioni della legge di bilancio.

Per approfondire leggi: Riforma pensioni, legge di bilancio: APE, esodati, precoci, quattordicesima, usurati. Ecco la guida alle novità del 2017

Opzione donna

Sempre più vicina la proroga della sperimentazione dell’opzione donna che permette il ritiro anticipato delle lavoratrici con 57-58 anni e 35 di contributi in cambio del ricalcolo contributivo del montante cumulato e una penalizzazione sull’assegno pensionistico superiore al 20%.

La proposta arriva dal presidente della Commissione lavoro, Cesare Damiano e prevede lo spostamento dei termini della sperimentazione dal 31 dicembre 2015 al 31 luglio 2016. In questo modo l’opzione donna potrà comprendere le donne di 57-58 anni sul quarto trimestre 2015 che erano rimaste escluse dalla formulazione della legge 208/2015.

Il Ministro del Tesoro Padoan ha dichiarato di aver firmato per la proroga dell’opzione donna, modifica che però, dovra essere accettata definitivamente dal ministero del Lavoro. La palla passa quindi nelle mani del Ministro Giuliano Poletti.

Ottava salvaguardia

A cinque anni dall’approvazione della riforma delle pensioni Fornero ci sono ancora dei lavoratori esodati che attendono una salvaguardia. La legge di bilancio attiva l’ottava salvaguardia per coloro che sono rimasti senza lavoro, ma sono ancora troppo “giovani” per avere accesso alla pensione secondo i requisiti stabiliti dalla riforma Fornero.

Sulla salvaguardia degli esodati, in commissione lavoro è stata presentata una richiesta che allarga le maglie dei lavoratori destinatari. L’ipotesi è di spostare dal 31 dicembre 2012 al 31 dicembre 2014 la data per l’accesso alla mobilità o al trattamento speciale edile e l’innalzamento a 24 mesi (quindi fino al 6 gennaio) del termine richiesto per maturare il diritto alla pensione per tutti gli altri lavoratori interessati.

Infine l’emendamento chiede anche di coinvolgere nell’ottava salvaguardia chi ha fruito nel 2011 del congedo straordinario per assistere un familiare con gravi disabilità.

Lavori usuranti e APE social

Come abbiamo già spiegato la legge di bilancio introduce la possibilità di andare in pensione anticipata grazie all’APE, il prestito pensionistico anticipato. Questo sarà totalmente a carico dello Stato per alcune categorie di lavoratori considerati svantaggiati per questioni economiche e per aver svolto lavori particolarmente gravosi.

La legge di bilancio indica la lista dei lavori usuranti che danno il diritto all’accesso alla pensione anticipata a spese dello Stato, ma un correttivo presentato in Parlamento allunga la lista aggiungendo altri lavori considerati gravosi: artigiani che abbiano cessato l'attività con almeno 30 anni di contributi; i lavoratori marittimi, lavoratori impiegati in attività di estrazione, importazione, lavorazione e smaltimento dell'amianto, lavoratori in altezza, operai agricoli, stuntman, operai occupati in attività di stampaggio a caldo, operatori socio sanitari e pescatori.

Infine l’emendamento chiede anche la riduzione degli anni di contributi necessari alla pensione anticipata da 36 a 35 e la modifica del requisito di svolgimento continuativo per almeno sei anni di lavori gravosi.

Authors: InvestireOggi.it

Leggi originale su: http://it.ibtimes.com/pensioni-correttivi-su-opzione-donna-lavori-usuranti-e-salvaguardia-esodati-ecco-come-potrebbe

 

Menu Principale

Risorse Utili