Problemi con la tua compagnia telefonica? Ecco come difenderti!

E-mail Stampa PDF

2 ott

Attivazione di servizi non richiesti, fatture doppie, problemi di trasloco o attivazione della linea, sono molti i problemi che possono rendere difficile il nostro rapporto con l’operatore telefonico che abbiamo scelto per la casa, l’ufficio o il telefonino.

La prima cosa da fare è sicuramente chiamare il servizio clienti e cercare di farsi risolvere rapidamente il problema. Non sempre però ci si riesce, a causa di call center che non rispondono o ci lasciano in attesa per decine di minuti oppure per operatori a cui, ogni volta, dobbiamo raccontare da capo le nostre disavventure.Se vi trovate in questa situazione, apparentemente senza uscita, allora dovete procedere in questo modo.

Per prima cosa mandate un reclamo scritto alla vostra compagnia telefonica. Come si dice, verba volant, scripta manent.Sicuramente faticherete a trovare dove mandare il reclamo e a capire cosa scriverci. Non vi perdete d’animo, c’è un apposito modello per voi, già predisposto per le principali compagnie telefoniche italiane: vi basta compilare i campi e in pochi secondi il vostro reclamo sarà pronto da inviare (per utenze business clicca qui; per utenze private clicca qui). L’associazione sarà inoltre a vostra disposizione per assistervi nell’eventuale fase successiva al reclamo.

Se non ricevete risposta entro trenta giorni dalla ricezione del reclamo (in tal caso avete diritto anche al pagamento di un indennizzo), o se la risposta non vi soddisfa, potete avviare la conciliazione o presso il Co.Re.Com. della vostra regione, oppure potete rivolgervi alla Casa del Consumatore, che ha concluso specifici accordi con le maggiori compagnie telefoniche nazionali proprio per risolvere, senza costi per l’utente, le controversie con l’assistenza di conciliatori dell’associazione.

A conclusione della procedura di conciliazione, il conciliatore vi sottoporrà una proposta di definizione della controversia: se concordate potete semplicemente sottoscriverla per accettazione. In caso contrario sarete liberi di ricorrere al Giudice (nel settore della telefonia il tentativo di conciliazione prima di ricorrere all’autorità giudiziaria è obbligatorio).

Per assistenza o maggiori informazioni potete contattare la Casa del Consumatore.

« Torna alla home

Diritti, Servizi

Authors: Casa del Consumatore

Leggi originale su: http://consumatore.tgcom24.it/wpmu/2013/10/02/problemi-con-la-tua-compagnia-telefonica-ecco-come-difenderti/

 

Menu Principale

Risorse Utili