La crisi passa per gli annunci online

E-mail Stampa PDF

8 ott

imageI giornali di annunci gratuiti nascono in Italia durante la crisi economica degli anni 70, più precisamente nel 1977. Negli anni questo strumento si è rivelato molto efficace ad ha permesso ad una vasta utenza di comprare e vendere direttamente senza intermediari e senza commissioni o spese aggiuntive.

A distanza di quasi quarant’anni i siti di annunci gratuiti forniscono nuovamente un indicatore della crisi che attanaglia la nostra economia. Un’indagine interna del sito di annunci gratuiti annunci.netdimostra come è possibile fornire un “termometro” della crisi economica tracciando la vendita di alcuni oggetti messi in vendita sul sito. L’indagine ha mostrato che nella seconda metà del 2013 il numero di oggetti in vendita di valore inferiore ai 50 Euro è aumentato del 300% rispetto allo stesso periodo del 2012. Questo importante indicatore testimonia come gli italiani stanno cercando di fare cassa vendendo oggetti di piccola entità che non vengono utilizzati in casa e che possono rappresentare un “tesoretto” da incassare in momenti di crisi per far fronte alle esigenze familiari.

I siti di annunci gratuiti possono aiutare l’utente a vendere senza commissioni e spese aggiuntive. In un periodo di crisi come questo possono rivelarsi un alleato essenziale per svuotare le proprie cantine e recuperare un piccolo gruzzolo, proprio sulla scia dei “Garage sales”, vendite dell’usato molto popolari negli Stati Uniti.

« Torna alla home

Soldi, Tecnologia e media

Authors: Casa del Consumatore

Leggi originale su: http://consumatore.tgcom24.it/wpmu/2013/10/08/la-crisi-passa-per-gli-annunci-online/

 

Menu Principale

Risorse Utili