Sei assicurato e forse non lo sai

E-mail Stampa PDF

5 ago

image

 

Siete soci di un’associazione sportiva, avete comprato un viaggio aereo, avete una fornitura di acqua o un finanziamento? Forse neppure lo sapete, ma, comprando questi prodotti e servizi, potreste anche esservi assicurati, aver pagato un premio e non conoscere neppure i rischi coperti dall’assicurazione che vi hanno venduto.È questo il fenomeno che emerge da una recente indagine pubblicata dall’IVASS (l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni) sulle polizze assicurative legate a prodotti e servizi non assicurativi.Sono stati esaminati più di 1500 tipi di contratti, che complessivamente riguardano circa 15 milioni di persone.Si tratta di polizze che nel 60% dei casi hanno un costo ridotto (inferiore ai 30 euro) e che, a seguito di accordi tra imprese di assicurazione e commercianti ed associazioni, vengono offerte si clienti in pacchetto insieme al prodotto/servizio principale.

I settori in cui è più diffuso il fenomeno sono telefonia, elettricità e gas, trasporti aerei e marittimi, banche e finanziarie, associazioni sportive e vendite di beni. Il tipo di assicurazione di gran lunga più utilizzato è la copertura dei danni.

Obiettivo dell’indagine era valutare il grado di effettiva consapevolezza dei consumatori di aderire a queste offerte assicurative, dei relativi costi e delle modalità di attivazione della copertura assicurativa in caso di sinistro.I motivi che inducono gli operatori commerciali ad abbinare ai loro prodotti e servizi le polizze assicurative possono essere la soddisfazione di effettive esigenze dei clienti o il desiderio di essere competitivi sul mercato, ma anche le commissioni che offrono loro le compagnie di assicurazione o la copertura che polizze possono offrire alle fasi di distribuzione e vendita del prodotto e sua garanzia.

Nel 70% dei casi le polizze sono incluse in un unico pacchetto offerto al cliente, che quasi sempre si trova assicurato in automatico, per il solo fatto di aver acquistato un bene o fruito di un servizio.In genere la copertura assicurativa dura quanto il contratto cui è abbinata, ma ci sono casi in cui il contratto di assicurazione continua, se il cliente non comunica il proprio recesso.

Il nodo principale di queste polizze, che spesso vengono presentate come gratuite ma in realtà, ovviamente, non lo sono, è di garantire che siano effettivamente volute e non imposte con meccanismi di silenzio/assenso, che siano chiari i relativi costi e che il cliente sappia della loro esistenza e delle modalità per poterne fruire.

« Torna alla home

Diritti, Soldi

Authors: Casa del Consumatore

Leggi originale su: http://consumatore.tgcom24.it/wpmu/2014/08/05/sei-assicurato-e-forse-non-lo-sai/

 

Menu Principale

Risorse Utili