Giovani italiani in fuga: 82 mila nel 2013. Al primo posto l'Inghilterra

E-mail Stampa PDF
Ti sei trasferito all'estero in cerca di occasioni migliori, oppure stai pensando di farlo?
Sappi che non se l'unico!

L'ultimo rappporto Istat su "Migrazioni internazionali e interne della popolazione residente" ha rilevato dati molto intressanti, e forse preoccupanti per l'Italia: nel 2013 sono stati ben 82 mila gli italiani che hanno scelto di emigrare all'estero, il 20,7% in più rispetto al 2012.

Come era facile da immaginare, a trasferirsi all'estero sono stati soprattutto i giovani con un'età compresa tra i 20 e i 45 anni.

Le mete sono soprattutto europee: rimane al primo posto il Regno Unito con 13 mila emigrati, seguito da Germania (11 mila), Svizzera (10 mila) e Francia (8 mila).

Si sente parlare spesso di fuga di cervelli, e in effetti un terzo degli emigranti ha una laurea in tasca, e sceglie di partire soprattutto in vista di opportunità lavorative più allettanti.

Si tratta perlopiù di emigrazioni e trasferimenti permanenti: nel 2013 sono rientrati solo in 4 mila dalla Germania, 3 mila dalla Svizzera e 2 mila da USA e Regno Unito: il saldo emigratorio infatti è negativo per 54 mila unità.

Un altro dato che fa pensare è che le emigrazioni sono più che raddoppiate ra il 2007 e il 2013, probabilmente complice la recessione economica e la difficoltà crescente per i giovani nel trovare lavoro.

E' curioso invece il dato contrastante riguardante le immigrazione: nonostante la percezione comune, l'Italia attira meno immigrati rispetto al passato. Nel 2013 infatti sono arrivati in Italia 307 mila immigrati, il 12,3% in meno rispetto all'anno precedente.

Authors: Sambieuropei.it

Leggi originale su: http://feedproxy.google.com/~r/scambieuropei1/~3/Kl26vZYviyc/6913-giovani-italiani-in-fuga-82-mila-nel-2013

 

Menu Principale

Risorse Utili