News_Sicurezza e prevenzione nel settore ambientale, Inail a Ecomondo 2014

E-mail Stampa PDF

Definita la partecipazione dell’Istituto alla fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, in programma a Rimini dal 5 all’8 novembre. Gestione dei rifiuti con amianto, bonifica dei siti contaminati e sicurezza nei cantieri di demolizione e ricostruzione edilizia al centro dei tre seminari promossi dall’Ente, insieme ad altri workshop organizzati nello stand fieristico, dove sarà presente anche un corner dell’Agenzia Europea per la Salute e la Sicurezza.

ROMA - Tre seminari che affrontano temi di grande attualità per la salute dei lavoratori, come la gestione dei rifiuti con amianto, il trattamento dei rifiuti e dei siti contaminati, la sicurezza nei cantieri di demolizione e ricostruzione; nove workshop settoriali su argomenti che vanno dalle innovazioni tecnologiche e dei dispositivi di protezione individuale negli ambienti confinati alla sicurezza degli addetti degli impianti di produzione di biogas, dalla salute degli operatori della Green Economy ai rischi possibili da sovraccarico biomeccanico legati alla selezione manuale su nastro; un intero stand espositivo (ubicato con il n.ro 051 al Padiglione B7) dove fornire notizie, prodotti e informazioni sui servizi erogati, incluse le azioni di promozione della Campagna Europea 2014/2015 sullo stress lavoro-correlato lanciata dall’Agenzia Europea di Bilbao. E’ sinteticamente questa l’offerta complessiva preparata dall’Inail, attarverso la Direzione Centrale Prevenzione in collaborazione con le altre strutture dell’Istituto (Direzione Centrale Ricerca, DIT, Contarp e CTE) in occasione della partecipazione dell’Istituto a Ecomondo 2014, l’annuale appuntamento fieristico dedicato alle principali strategie europee ed internazionali sull´eco-innovazione e sulle trasformazioni urbane e ambientali.  

Ecomondo 2014 in pillole. All’edizione numero 18 dell’evento riminese sono attesi più di 90mila operatori provenienti da tutto il mondo, in particolare dell´area del Mediterraneo. Nella quattro giorni di Ecomondo si parlerà dell’economia del futuro che impatterà sul nostro pianeta: piattaforme internazionali di start-up, green jobs, trasporto sostenibile e veicoli ecologici, innovation tecnology, eco design industriale. Senza trascurare la formazione e l’informazione. In agenda anche la terza edizione degli Stati Generali della Green Economy, che quest´anno avranno per tema conduttore lo sviluppo delle imprese ‘verdi’, e altre importanti manifestazioni dedicate all´ambiente, che si svolgeranno in simultanea alla manifestazione: KEY ENERGY (fiera internazionale per l´energia e la mobilità sostenibile), KEY WIND (Salone dell´energia del vento), COOPERAMBIENTE (salone del sistema cooperativo legato all´ambiente), H2R - Mobility for Sustainability e Condominio ECO. 

Dai rifiuti alle ricostruzioni, l’apporto tecnico.scientifico dell’Inail. Di particolare interesse i tre seminari che l’Inail ha organizzato per le giornate riminesi di Ecomondo. Nel primo (mercoledì 5 novembre dalle 9 alle 13, sala Gemini) verrà analizzata la gestione dei rifiuti contenenti amianto (RCA), con la prospettazione delle principali problematiche e delle possibili soluzioni. Pur a fronte di una consolidata leadership nelle tecniche di individuazione e prevenzione dei rischi di esposizioni indebite all’amianto, l’Italia registra significative lacune nella gestione dei flussi di RCA. Con la pubblicazione di documentate pubblicazioni avvenute negli scorsi anni, l’Inail ha provveduto a fornire dati aggiornati sulle discariche che accettano RCA (comprensivi di informazioni relative a quelle chiuse, a quelle operanti, a quelle sospese e a quelle in attesa di autorizzazione). Scopo del seminario è quello di segnalare le incongruità riscontrate, fornendo indicazioni normative di merito e possibili rimedi.  

Ai rifiuti e ai siti contaminati, rischi per i lavoratori e strumenti per le aziende, è dedicato il secondo seminario, in programma sempre mercoledì 5 dalle 9 alle 18.30 presso la sala Abete. Due questioni spesso interconnesse, di strettissima attualità soprattutto in alcune regioni del nostro Paese, in quanto lo smaltimento illegale dei rifiuti produce come conseguenza una inevitabile contaminazione dei terreni e delle falde acquifere, con forti rischi sulla salute dei lavoratori e delle popolazioni ivi residenti. Nel corso dei lavori verranno illustrati i documenti realizzati finora e saranno passate in rassegna le principali esperienze maturate su questo problema sia dalla pubblica amministrazione che da alcune imprese coinvolte. In particolare per i siti contaminati speciale attenzione verrà posta sulle metodiche di monitoraggio e analisi del soil gas e di aria e sulle modalità di utilizzo di tali misure, l’evento quindi rappresenterà anche un utile confronto in merito a tali questioni, non ancora chiaramente definite a livello nazionale (il seminario è accreditato ECM – 8,5 c.f.). 

Nella seconda parte del seminario, saranno affrontati i temi del fattore umano e della gestione delle macchine e delle attrezzature, nonchè alcuni tra i rischi emergenti nella filiera dei rifiuti come quelli legati alla cernita manuale.L’abbattimento e la ricostruzione di complessi edilizi è una pratica che si sta affermando con frequenza nei panorami urbani delle nostre città. Dove non è possibile riconvertire vecchi manufatti, si procede alla demolizione e alla ricostruzione ‘ex novo’. Quest’attività, tra l’altro, è stata recentemente regolamentata dalla legge 98/2013, che ha modificato il regime degli interventi di abbattimento e rifabbricazione rispetto al D.P.R. 380/2001, eliminando il vincolo del rispetto della sagoma preesistente. Nel prossimo futuro assisteremo, quindi, in maniera sempre più forte alla realizzazione di immobili ‘a tempo’, costruiti per essere demoliti e successivamente ricostruiti. Tutto ciò ha prodotto innovazioni anche sulle condizioni normative legate alla sicurezza e all’organizzazione dei cantieri edilizi, e alla prevenzione degli infortuni, su cui si soffermerà il terzo seminario, in agenda venerdì 7 novembre dalle 14 alle 18 nella sala Abete. Oltre all’esposizione delle principali tematiche di questo settore, illustrate dai professionisti Inail e da altri esperti di studi di architettura e di associazioni e ordini professionali, verrà presentata anche un caso di studio concreto: la demolizione e la ricostruzione della nuova sede del Confederazione Nazionale dell’Artigianato a Roma

 

image

 

image

 

Link:- il sito di Ecomondo 2014- attività Inail: programma seminari e workshop 

Authors: Inail

Leggi originale su: http://sicurezzasullavoro.inail.it/CanaleSicurezza/DettaglioNews/UCM_155670.html

 

Menu Principale

Risorse Utili