News_Prevenzione e salute, Inail al 9° Forum Risk Management in Sanità

E-mail Stampa PDF

19 novembre 2014. Anche quest’anno l’Istituto partecipa alla rassegna in programma ad Arezzo dal 25 al 28 novembre presso il Centro Affari Fiere e Congressi. Una presenza che consolida il ruolo dell’Ente quale Polo nazionale della salute e della sicurezza, con un’attenzione a 360° ai problemi legati al benessere, anche sanitario, dei lavoratori. La sicurezza in ospedale e le attività del Centro Protesi di Vigorso di Budrio tra i temi affrontati nei seminari tematici aperti agli esperti e ai professionisti del settore.

 

A distanza di quattro anni dall’incorporazione in Inail di Ispesl ed Ipsema, la partecipazione dell’Istituto (attraverso Direzione Centrale Prevenzione, Direzione Centrale Prestazione Sanitarie e Reinserimento - Centro Protesi Vigorso di Budrio, Direzione Centrale Ricerca - Dipartimento Innovazioni Tecnologiche, Contarp Centrale, Consulenza Tecnica per l’Edilizia, Sovrintendenza Sanitaria Centrale e Contarp Sicilia) al 9° al Forum Risk Management in Sanità 2014, che rappresenta il più importante appuntamento della sanità italiana inerente la sicurezza del paziente, si configura come una presenza tangibile e una vetrina di grande prestigio per presentare le attività messe in campo dal Polo della salute e della sicurezza sul lavoro, ruolo che l’Ente ha assunto a seguito della confluenza dei due istituti sopracitati. Un impegno che postula in un’unica integrazione le funzioni di “presa in carico” completa del lavoratore, la sua salute e la sua sicurezza, la sua tutela, la riabilitazione e il successivo reinserimento nel lavoro e nella società, con un’attenzione costante alla prevenzione, linea comune dei progetti di ricerca scientifica e delle azioni di intervento.

Dal Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio una risposta per ogni infortunio recuperabile. Qual è il contributo che lo sport può recare come prevenzione di danni maggiori e per il pieno e funzionale recupero di un lavoratore rimasto invalido a seguito di un incidente sul lavoro? Cosa propone, in termini di soluzioni concrete, nuove tecnologie e progetti funzionali al recupero di lavoratori infortunati, il Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio, uno dei fiori all’occhiello nel panorama sanitario nazionale? E’ il tema di uno dei tre seminari (martedì 25 novembre dalle 10 alle 13, Sala Lippi) organizzati dall’Istituto alla manifestazione, che come di consueto si tiene ad Arezzo presso il Centro Affari Fiere e Congressi da martedì 25 a venerdì 28 novembre. Nel corso del convegno si farà il punto sui benefici che la pratica sportiva può apportare per il ristabilimento e la piena funzionalità dei lavoratori infortunati o tecnopatici. Grazie all’enorme patrimonio di conoscenze acquisite e al know-how maturato in tanti anni di esperienza sul campo, il Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio è oggi in grado di rispondere pienamente alla richiesta di recupero umano e sociale, come testimoniano le tante storie, alcune delle quali recentemente balzate alla ribalta mediatica, di persone restituite al lavoro e alla vita di relazione. Tra le collaborazioni che il Centro ha attivato in questi ultimi anni c’è quella con il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), partner qualificato nell’attività agonistica intesa anche come pratica di ristabilimento funzionale, che supporta con le sue indicazioni nella definizione delle migliori soluzioni tecnologiche adottabili in ambito sportivo, come verrà illustrato in uno degli interventi seminariali. Proprio di recente, all’interno della convenzione nazionale Inail-CIP, è stato elaborato il Progetto Sport, realizzato con il CIP Emilia Romagna, che prevede sportelli informativi e orientativi di primo contatto con il Centro di Vigorso, attività agonistiche settimanali da praticare durante la degenza, uscite mensili presso impianti sportivi e partecipazione a stage sulla neve e a tornei di tennis internazionali. La mattinata dedicato allo sport sarà completata, infine, da due interventi tecnici che affronteranno il superamento delle barriere architettoniche nelle strutture sportive e l’utilizzo dei dispositivi tecnici (carrozzine, protesi, ortesi ed altri ausili specifici) da impiegare alle svariate attività sportive ritenute più idonee per il ristabilimento dei lavoratori incidentati.  

Sicurezza e salute negli ospedali laziali, un progetto Inail-Regione Lazio. Oltre al seminario sulle attività di riabilitazione offerte dall’attività sportiva, l’Istituto ha promosso altri due convegni che affronteranno il tema dei modelli di gestione della sicurezza negli ospedali e nei luoghi di cura. Il primo, “Il modello di gestione della sicurezza nelle strutture sanitarie” (mercoledì 26 novembre dalle 9 alle 13, Sala Lippi), è stato organizzato in collaborazione con la Regione Lazio e presenta le linee operative dell’accordo che i due enti hanno sottoscritto per definire e sperimentare un modello utile e funzionale di implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza nella aziende sanitarie pubbliche (SGSL-AS) in attuazione dell’art. 30 del Testo Unico sulla sicurezza. Il progetto, che ha come protagonisti i Servizi di prevenzione e protezione delle aziende sanitarie pubbliche laziali (Asl, ospedali, istituti di ricerca, policlinici universitari, servizi di pronto intervento del 118, presidi e distretti territoriali) ha come obiettivo finale quello di realizzare, attraverso la definizione del migliore modello di gestione applicabile, l’analisi organizzativa delle aziende sanitarie, l’attivazione di modelli procedurali diversi, la sperimentazione del modello in tutta la Regione e il successivo monitoraggio, di uno strumento utile per l’amministrazione di una realtà lavorativa complessa e particolare come quella sanitaria, connotata da una naturale promiscuità fra lavoratori e utenti.

 

Rischi clinici, i risultati del programma coordinato dall’Inail con il sostegno del Ministero della Salute. Sempre della sicurezza nei nosocomi si occupa il secondo seminario, “Sinergie dei modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza nelle strutture sanitarie per la gestione del rischio clinico”, in programma venerdì 28 novembre dalle 9 alle 14, sempre in Sala Lippi, in cui vengono illustrati i risultati conseguiti nel programma strategico PMS 49/08 “Organizzazione e gestione della sicurezza e salute nelle strutture sanitarie”, un progetto realizzato con il coordinamento operativo dell’Inail e sostenuto finanziariamente dal Ministero della Salute. Promosso dal Dipartimento Innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici (DIT), il convegno mette a confronto gli interventi dei professionisti Inail con quelli di diversi esperti provenienti da Asl, Università e Istituti di Ricerca per evidenziare punti di forza e debolezza dei differenti modelli di organizzazione e gestione della sicurezza oggi adottati in modo eterogeneo, auspicando una standardizzazione maggiore e una necessaria integrazione e sinergia per gestire le pericolosità derivante dai rischi clinici.

 

Altri incontri seminariali nello stand dell’Istituto, insieme alle informazioni su Campagna biennio 2014/2015 EU-OSHA. Gli altri workshop organizzati dall’Istituto all’interno del suo stand, nelle giornate di martedì 25 e giovedì 27 novembre, affrontano le criticità derivanti da rischio elettrico, chimico e da scariche atmosferiche (incluse le evoluzioni normative presenti) e si soffermano, inoltre, sugli strumenti di individuazione del rischio nelle strutture sanitarie e sul trasporto e la spedizione di materiale diagnostico e infettivo. Sempre nello stand, oltre a essere fornite informazioni sui progetti, sui prodotti e sui servizi offerti dall’Istituto, in particolare su quelli del Centro Protesi di Vigorso di Budrio, è allestito il ‘corner’ sull’Agenzia Europea per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro di Bilbao, con l’obiettivo di promuovere la Campagna europea 2014/2015 dedicata alla prevenzione e alla gestione dello stress lavoro-correlato e degli altri rischi psicosociali.

 

Link

Authors: Inail

Leggi originale su: http://sicurezzasullavoro.inail.it/CanaleSicurezza/DettaglioNews/UCM_157728.html

 

Menu Principale

Risorse Utili