News_Testo Unico sulla Sicurezza, pubblicata l’ultima versione con le novità legislative del 2014

E-mail Stampa PDF

Testo Unico sulla Sicurezza, pubblicata l’ultima versione con le novità legislative del 2014

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha reso disponibile on line il testo coordinato del D.Lgs.vo 81/08 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro comprensivo degli aggiornamenti normativi intervenuti. Tra le novità, i modelli semplificati per la redazione dei piani di sicurezza e l’applicazione delle disposizioni relative agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle fiere in relazione al montaggio di palchi e set cinematografici e nell’allestimento di cantieri provvisori.

ROMA - Con la pubblicazione del testo coordinato del D.Lgs. 81/2008, noto anche come Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul lavoro, prosegue l’adeguamento normativo della massima legge di riferimento del settore, una guida imprescindibile per quanti operano a vario titolo nel variegato pianeta della prevenzione e dell’antinfortunistica. E’ stato reso disponibile il 16 dicembre scorso, sul sito del Ministero del Lavoro, il testo coordinato del D.Lgs. 81/08, che raccoglie in questo modo le ultime novità normative intervenute nel 2014 e le inserisce organicamente accanto alle norme preesistenti nel testo Unico.

Tra le modifiche, anche la valutazione dei rischi. Tra le novità rilevanti intervenute, sono da segnalare la modificazione degli articoli 28 comma 3-bis e 29 comma 3, previsti dall’art. 13 della legge 161/2014, recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea”. Per quanto riguarda il primo aggiornamento, è adesso previsto che “In caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro è tenuto ad effettuare immediatamente la valutazione dei rischi elaborando il relativo documento entro novanta giorni dalla data di inizio della propria attività. Anche in caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell'adempimento degli obblighi di cui al comma 2, lettere b), c), d), e) e f), e al comma 3, e immediata comunicazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. A tale documentazione accede, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza”, mentre il secondo aggiornamento prevede una rielaborazione della valutazione dei rischi in occasione di modificazioni del processo produttivo o della riorganizzazione lavorativa.

Le altre variazioni legislative. Altre modificazioni significative sono state la sostituzione del decreto dirigenziale 22 gennaio 2014 con il decreto dirigenziale 29 settembre 2014, inerente il nono elenco dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche ex art. 71 comma 11; l’inserimento del decreto interministeriale 9 settembre 2014 relativo ai modelli semplificati per la redazione del piano operativo di sicurezza, del piano di sicurezza e di coordinamento e del fascicolo dell’opera nonché del piano di sicurezza sostitutivo; la sostituzione del decreto dirigenziale 31 marzo 2014 con il decreto dirigenziale 21 luglio 2014 riguardante il quarto elenco dei soggetti abilitati ad effettuare i lavori sotto tensione in sistemi di II e III categoria e l’inserimento di vari interpelli intercorsi tra luglio e novembre 2014.

Nel Testo Unico anche il decreto relativo alla sicurezza nel montaggio e smontaggio dei palchi per concerti e dei set cinematografici.Nel D.Lgs. 81/2008 è stato poi inserito il decreto interministeriale 22 luglio 2014, che reca disposizioni applicative per gli spettacoli artistici (musica, teatro e cinema) e alle manifestazioni fieristiche, tenendo conto delle specifiche esigenze connesse allo svolgimento delle relative attività. Questo provvedimento, redatto sulla base di linee guida elaborate anche con la collaborazione dell’Inail, promuove prassi virtuose in un settore abbastanza complicato, quale il montaggio e lo smontaggio di palchi e cantieri temporanei, dove una buona organizzazione e lo scrupoloso addestramento degli addetti coinvolti possono fare molto per la prevenzione degli infortuni.

 

Allegati

- il testo coordinato del D.Lgs. 81/2008 >> 

Authors: Inail

Leggi originale su: http://sicurezzasullavoro.inail.it/CanaleSicurezza/DettaglioNews/UCM_161535.html

 

Menu Principale

Risorse Utili