Personale laureato - ROMA - 7 posti

E-mail Stampa PDF
ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI

Concorso (Scad. 15 gennaio 2015)

Concorsi per sette laureati con orientamento nelle discipline statistiche e/o matematico-finanziarie e nelle discipline giuridiche da assumere nel grado iniziale della carriera direttiva.

 
 
                               Art. 1 
 
 
                          Posti a concorso 
 
 
    1. L'IVASS indice i seguenti concorsi pubblici per l'assunzione a
tempo indeterminato  nel  grado  iniziale  della  carriera  direttiva
(Funzionario di 2ª), di: 
      A) 5 laureati con orientamento nelle discipline statistiche e/o
matematico-finanziarie; 
      B) 2 laureati con orientamento nelle discipline giuridiche. 
    2. La sede di lavoro  e'  Roma;  tuttavia  lo  svolgimento  delle
attivita' potrebbe richiedere la prolungata permanenza presso le sedi
dei soggetti vigilati, a diretto contatto  con  l'operativita'  e  le
dinamiche  gestionali  degli   stessi. E'   pertanto   richiesta   la
predisposizione al lavoro in team e la  capacita'  di  adattamento  a
diversi contesti nonche' la disponibilita' a spostamenti su tutto  il
territorio nazionale e all'estero. 
                               Art. 2 
 
 
             Requisiti di partecipazione e di assunzione 
 
 
    1. Sono richiesti i seguenti requisiti: 
      a) diploma di laurea specialistica/magistrale,  conseguito  con
un punteggio di almeno 105/110, o votazione equivalente, in una delle
seguenti classi: 
      finanza (19/S o LM-16); fisica (20/S o  LM-17);  giurisprudenza
(22/S o MG/01);  informatica  (23/S  o  LM-18);  matematica  (45/S  o
LM-40);   scienze   dell'economia    (64/S    o    LM-56);    scienze
economico-aziendali (84/S  o  LM-77);  scienze  statistiche  (LM-82);
scienze statistiche  attuariali  e  finanziarie  (LM-83);  statistica
demografica e sociale (90/S); statistica  economica,  finanziaria  ed
attuariale (91/S); altro diploma di  laurea  equiparato  ad  uno  dei
suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009. 
 
                               ovvero 
 
    diploma di laurea di "vecchio  ordinamento",  conseguito  con  un
punteggio di almeno 105/110 o votazione  equivalente,  in  una  delle
seguenti discipline: 
      economia   e   commercio;   economia   e    finanza;    fisica;
giurisprudenza;   informatica;   matematica;   scienze    statistiche
demografiche e sociali; scienze statistiche  ed  attuariali;  scienze
statistiche ed economiche; statistica; altro  diploma  di  laurea  ad
esso equiparato o equipollente per legge. 
    E' altresi' consentita la partecipazione ai possessori di  titoli
di studio conseguiti all'estero o  di  titoli  esteri  conseguiti  in
Italia con votazione corrispondente ad almeno  105/110,  riconosciuti
equipollenti,  secondo  la  vigente  normativa,  a  uno  dei   titoli
sopraindicati ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi; 
      b) cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell'Unione
Europea, secondo le condizioni e i limiti stabiliti dalla legge; 
      c) godimento dei diritti politici; 
      d) idoneita' fisica alle mansioni. 
    I cittadini di altri  Stati  membri  dell'Unione  Europea  devono
possedere i seguenti ulteriori requisiti: 
      e) godimento dei diritti civili e politici anche nello Stato di
appartenenza o di provenienza; 
      f) adeguata conoscenza della lingua italiana. 
    2. I requisiti sopra indicati devono essere posseduti  alla  data
di scadenza del termine per la  presentazione  della  domanda,  fatta
eccezione per  il  riconoscimento  dell'equipollenza  del  titolo  di
studio conseguito  all'estero  di  cui  alla  lettera  a),  che  deve
sussistere alla data di assunzione. Il possesso del requisito di  cui
al punto f) viene verificato durante lo svolgimento  delle  prove  di
concorso. 
    3. Non possono essere assunti coloro che siano stati destituiti o
dispensati dall'impiego presso una  pubblica  amministrazione  o  che
siano  stati  dichiarati  decaduti  per  aver  conseguito   l'impiego
mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidita'. 
    4.   L'IVASS   si   riserva   di   provvedere    all'accertamento
dell'effettivo  possesso  dei  requisiti  di  partecipazione   e   di
assunzione previsti dal presente bando in  qualsiasi  momento,  anche
successivo allo svolgimento delle prove di concorso  e  all'eventuale
instaurazione del rapporto di impiego. 
    5. L'IVASS dispone altresi' l'esclusione dal  concorso,  non  da'
seguito all'assunzione ovvero procede alla risoluzione  del  rapporto
d'impiego dei soggetti che risultino sprovvisti di  uno  o  piu'  dei
requisiti previsti dal bando ovvero  che  risultino  aver  rilasciato
dichiarazioni non veritiere nella  domanda  di  concorso  di  cui  al
successivo art. 3. Le eventuali difformita'  riscontrate  rispetto  a
quanto dichiarato o documentato dagli interessati  vengono  segnalate
all'Autorita' Giudiziaria. 
                               Art. 3 
 
 
                     Domanda di partecipazione. 
             Termine per la presentazione della domanda 
 
 
    1. A pena di esclusione, la domanda deve essere presentata  entro
il termine perentorio delle  ore  18,00  del  15  gennaio  2015  (ora
italiana), utilizzando esclusivamente l'applicazione cui e' possibile
accedere dal sito  internet  dell'IVASS  all'indirizzo  www.ivass.it,
seguendo le indicazioni ivi specificate. Non sono ammesse altre forme
di produzione o di invio della domanda di partecipazione al concorso. 
    2. La data di presentazione della domanda  di  partecipazione  e'
attestata dal sistema informatico che, allo scadere  del  termine  di
cui al comma 1,  non  permettera'  piu'  l'accesso  e  l'invio  della
stessa. Al fine di evitare un'eccessiva  concentrazione  nell'accesso
all'applicazione in prossimita' della scadenza del  termine  previsto
dal bando, si raccomanda  vivamente  di  formalizzare  per  tempo  la
propria candidatura, tenuto anche  conto  del  tempo  necessario  per
completare l'iter di registrazione  propedeutico  alla  presentazione
della domanda. 
    3.  Il  giorno  della  prova  i  candidati  verranno  chiamati  a
confermare quanto dichiarato nella domanda di partecipazione mediante
sottoscrizione     di     un'apposita     dichiarazione      all'atto
dell'identificazione,  previa   esibizione   di   un   documento   di
riconoscimento in corso di validita'. 
    4. E' consentita la partecipazione ad uno solo  dei  concorsi  di
cui all'art. 1. In caso di presentazione da parte di un candidato  di
domanda di partecipazione per piu' di un concorso, l'IVASS prende  in
considerazione l'ultima candidatura presentata in ordine di tempo.  A
tal fine, fa fede la data di presentazione della  domanda  registrata
dal sistema informatico. 
    5.  Non  sono  tenute  in  considerazione,  e  comportano  quindi
l'esclusione dal concorso, le  candidature  dalle  quali  risulti  il
mancato possesso di uno o piu' dei  requisiti  richiesti  dal  bando.
L'IVASS comunica formalmente agli  interessati  il  provvedimento  di
esclusione dal concorso. 
    6.  L'Istituto  non  assume   alcuna   responsabilita'   per   lo
smarrimento delle comunicazioni dipendente  da  inesatta  indicazione
dei dati anagrafici o del recapito da parte del candidato  oppure  da
mancata  o  tardiva  comunicazione  della  variazione  dei   recapiti
indicati  nella  domanda  ne'  per  eventuali  disguidi   postali   o
informatici non imputabili all'Istituto stesso o comunque  imputabili
a fatto di terzi, caso fortuito o  forza  maggiore  ne'  per  mancata
restituzione dell'avviso di ricevimento della raccomandata. 
    7. I nominativi dei candidati ammessi alla prova scritta  vengono
pubblicati, almeno 15 giorni prima dello  svolgimento  della  stessa,
sul sito internet dell'IVASS all'indirizzo www.ivass.it. 
    8. Sono  esclusi  dal  concorso  i  candidati  che  rifiutino  di
sottoscrivere la dichiarazione ai sensi del precedente comma 3. 
    9. L'ammissione alle prove avviene con la piu' ampia  riserva  in
ordine all'accertamento del  possesso  dei  requisiti  richiesti  dal
bando. 
    10. I candidati che ritengono di avere titolo, in relazione  alla
specifica condizione di disabilita', a tempi  aggiuntivi  e/o  ausili
per lo svolgimento delle prove (ex art. 20 L.  104/1992  e  art.  16,
comma 1, L. 68/1999) devono compilare il "Quadro A" dell'applicazione
di cui al comma  1.  Tali  candidati  possono,  per  ogni  evenienza,
prendere contatto con il Servizio Gestione Risorse  dell'IVASS  (tel.
06.42133229 e tel. 06.42133516 dalle ore  9,00  alle  ore  12,00  dal
lunedi' al venerdi'). Sulla base di quanto dichiarato nel "Quadro A",
il  medico  competente  dell'Istituto  valuta  la  sussistenza  delle
condizioni per la concessione  dei  richiesti  tempi  aggiuntivi  e/o
degli ausili. Qualora l'IVASS riscontri la non veridicita' di  quanto
dichiarato dal candidato, procede all'annullamento delle prove  dallo
stesso sostenute. 
    11. Ogni variazione dei recapiti  indicati  dal  candidato  nella
domanda on  line  per  la  ricezione  delle  eventuali  comunicazioni
relative  al  concorso   deve   essere   tempestivamente   comunicata
all'IVASS,     mediante     posta     elettronica,      all'indirizzo
concorso.laureati@ivass.it.  Al  medesimo  indirizzo  possono  essere
inoltrate  richieste  di  chiarimento  in   merito   alla   procedura
concorsuale. 
                               Art. 4 
 
 
                       Preselezione per titoli 
 
 
    1. Nell'eventualita' in cui pervenga  un  numero  di  domande  di
partecipazione al concorso: 
      - superiore alle 500 unita' per il concorso di cui all'art.  1,
lett. A 
      - superiore alle 200 unita' per il concorso di cui all'art.  1,
lett. B 
l'IVASS - al fine di assicurare  l'efficacia  e  la  celerita'  della
procedura selettiva - procedera' ad una preselezione per titoli delle
candidature per individuare 500 candidati  per  il  concorso  di  cui
all'art. 1, lett. A e 200 candidati per il concorso di  cui  all'art.
1, lett. B da ammettere alle prove scritte di cui al successivo  art.
6. A tal fine l'IVASS provvedera' alla formazione di una  graduatoria
preliminare  redatta  sommando  i  punteggi  attribuiti  ai  seguenti
titoli, che devono essere posseduti alla data di  scadenza  stabilita
per la presentazione delle domande (15 gennaio 2015). 
    1) Concorso di cui all'art. 1, lettera A): 
      i) Laurea magistrale/specialistica, ovvero diploma di laurea di
"vecchio  ordinamento",  con  le  seguenti  votazioni  ovvero  titolo
equipollente con votazioni equivalenti: 
        - 110 e lode - punti 6 
        - 110 - punti 5 
        - 109 - punti 4 
        - 108 - punti 3 
        - 107 - punti 2 
        - 106 - punti 1 
        - 105 - punti 0 
      ii) Possesso di master universitario di secondo livello (1)  in
materie statistiche e/o matematico-finanziarie: punti 1,25 
      iii) Possesso di Dottorato di ricerca  in  materie  statistiche
e/o matematico-finanziarie: punti 2,25 
    2) Concorso di cui all'art. 1, lettera B): 
      i) Laurea magistrale/specialistica, ovvero diploma di laurea di
"vecchio  ordinamento",  con  le  seguenti  votazioni  ovvero  titolo
equipollente con votazioni equivalenti: 
        - 110 e lode - punti 6 
        - 110 - punti 5 
        - 109 - punti 4 
        - 108 - punti 3 
        - 107 - punti 2 
        - 106 - punti 1 
        - 105 - punti 0 
      ii) Possesso di master universitario di secondo livello  (2) in
materie giuridiche: punti 1.25 
      iii) Possesso di dottorato di  ricerca  in  materie  giuridiche
ovvero diploma conseguito presso le scuole di specializzazione per le
professioni legali (3) : punti 2,25 
    2.  Ai  fini  della   formazione   della   predetta   graduatoria
preliminare si terra' conto unicamente dei  titoli  dichiarati  nella
domanda presentata secondo le modalita' ed entro il  termine  di  cui
all'art. 2, comma 1 (15 gennaio 2015). 
    3. Verra' preso in considerazione un  solo  titolo  per  ciascuna
delle categorie di cui ai punti i), ii) e iii). 
    4. I candidati vengono classificati in ordine decrescente in base
al punteggio complessivo calcolato secondo i criteri di cui sopra. 
    5. Vengono convocati a sostenere  le  prove  scritte  di  cui  al
successivo art. 6, comma 3, i candidati  classificatisi  nelle  prime
500 posizioni per il concorso di cui all'art.  1,  lett.  A  e  nelle
prime 200 posizioni per il concorso  di  cui  all'art.  1,  lett.  B,
nonche' gli eventuali ex aequo nell'ultima posizione utile. 
    6. L'ammissione alle prove scritte non costituisce garanzia della
regolarita' della domanda di  partecipazione  al  concorso  ne'  sana
eventuali irregolarita' della domanda stessa. 
    7.  Il  punteggio  conseguito  ai  fini  della  preselezione  non
concorrera' alla formazione del punteggio complessivo utile  ai  fini
della graduatoria di merito del concorso. 
    8. I risultati conseguiti  da  ciascun  candidato  nell'eventuale
preselezione con l'indicazione dell'eventuale ammissione  alla  prova
scritta  vengono  pubblicati   esclusivamente   sul   sito   internet
dell'IVASS www.ivass.it. Tale pubblicazione assume valore di notifica
ad ogni effetto di legge. 

(1) Ai sensi del D.M. del 22 ottobre 2004, n. 270 

(2) Ai  sensi del D.M. del 22 ottobre 2004, n. 270 

(3) Previste dall'art. 16 del d.lgs. 17 novembre 1997, n. 398 
                               Art. 5 
 
 
                            Convocazioni 
 
 
    1. Del calendario  e  del  luogo  di  effettuazione  della  prova
scritta di cui all'art. 6 viene data  notizia  tramite  avviso  sulla
Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4ª  Serie  Speciale
(Concorsi ed Esami) di uno dei martedi' o venerdi' del mese di  marzo
2015. 
    2. Con le stesse modalita' e  gli  stessi  tempi  -  qualora  per
motivi organizzativi non sia possibile determinare data  e  luogo  di
svolgimento  della  prova  scritta  -  viene  indicata  la   Gazzetta
Ufficiale sulla quale tale avviso viene successivamente pubblicato. 
    3. Nel caso in  cui  circostanze  straordinarie  e  imprevedibili
rendano necessario rinviare lo svolgimento della prova  scritta  dopo
la pubblicazione del calendario, la notizia del rinvio  e  del  nuovo
calendario viene prontamente diffusa mediante avviso  sulla  Gazzetta
Ufficiale. 
    4. Tutte le suesposte informazioni  sono  disponibili  anche  sul
sito internet dell'IVASS,  all'indirizzo  www.ivass.it.  L'IVASS  non
assume responsabilita' in  ordine  alla  diffusione  di  informazioni
inesatte riguardanti il concorso da parte di fonti non autorizzate. 
                               Art. 6 
 
 
               Commissioni di concorso. Prove di esame 
 
 
    1. L'IVASS, per ciascun concorso  di  cui  alle  lett.  A)  e  B)
dell'art. 1, nomina una Commissione con l'incarico  di  sovrintendere
alle prove di esame. 
    2. Le prove d'esame consistono in una  prova  scritta  e  in  una
prova orale e si svolgono a Roma. 
    3. La prova scritta prevede lo svolgimento di due elaborati sulle
materie e con le  modalita'  indicate  nei  programmi  d'esame  e  un
elaborato in lingua inglese. Le  tracce  proposte  dalla  Commissione
possono assumere la forma di quesiti collegati tra loro, che  possono
avere per oggetto anche l'esame di un caso pratico. 
    4. Nella valutazione dei due elaborati sulle materie indicate nei
programmi d'esame la Commissione verifica la capacita' del  candidato
di individuare e sintetizzare gli aspetti  salienti  delle  questioni
proposte, utilizzare il proprio patrimonio concettuale,  argomentare,
collegare ed esporre. L'elaborato  in  lingua  inglese  e'  volto  ad
accertare  il  livello  di  conoscenza  della  lingua  da  parte  del
candidato in relazione ad un utilizzo della stessa come strumento  di
lavoro. 
    5. Per lo  svolgimento  della  prova  scritta  e'  consentita  la
consultazione unicamente di testi di normativa primaria e dell'Unione
Europea non commentati ne' annotati esclusivamente in forma cartacea.
A discrezione della Commissione potra'  essere  consentito  l'uso  di
calcolatrici elettroniche non programmabili. 
    6. La prova e' corretta in forma anonima ed e' valutata fino a un
massimo di  50  punti;  ad  ognuno  dei  due  elaborati  puo'  essere
attribuito un punteggio massimo di 25 punti. 
    7. Vengono valutate esclusivamente le  prove  dei  candidati  che
abbiano svolto entrambi gli elaborati. La prova scritta  e'  superata
da coloro che abbiano ottenuto almeno 15  punti  in  ognuno  dei  due
elaborati. La votazione complessiva della prova risulta  dalla  somma
dei due punteggi utili. 
    8. La prova scritta in lingua  inglese  e'  valutata  fino  a  un
massimo di 5 punti, non utili  ai  fini  dell'ammissione  alla  prova
orale, ma computabili nel punteggio complessivo di cui all'art. 8. La
Commissione procede alla valutazione in forma anonima della prova  in
lingua  inglese  solo  dei  candidati  che  abbiano  raggiunto  nello
svolgimento degli elaborati sulle materie del programma una votazione
di almeno 15 punti in ognuno dei due elaborati. 
    9. I  risultati  conseguiti  da  ciascun  candidato  nella  prova
scritta con l'indicazione dell'eventuale ammissione alla prova  orale
e della data di convocazione, vengono pubblicati  esclusivamente  sul
sito  dell'IVASS,  all'indirizzo  www.ivass.it.  Tale   pubblicazione
assume valore di notifica a ogni effetto di legge. 
    10. La  prova  orale  consiste  in  un  colloquio  sulle  materie
indicate nei programmi allegati e  in  una  conversazione  in  lingua
inglese. 
    11. Il colloquio, nel  quale  potranno  essere  discussi  con  il
candidato anche casi pratici,  tende  ad  accertarne  il  livello  di
preparazione, la capacita' di  cogliere  le  interrelazioni  tra  gli
argomenti, la maturita' del pensiero, la capacita'  di  giudizio.  La
conversazione in lingua inglese e' volta a verificarne il livello  di
conoscenza in relazione al suo utilizzo come strumento di lavoro. 
    12. Il colloquio sulle materie indicate  nei  programmi  allegati
viene valutato con l'attribuzione di un punteggio massimo di 50 punti
ed e' superata dai candidati che conseguono una votazione  di  almeno
30 punti. 
    13.La conversazione in lingua inglese e' volta a  verificarne  il
livello di conoscenza in relazione a un utilizzo  della  stessa  come
strumento di lavoro ed e' valutata con l'attribuzione di un punteggio
massimo di 5 punti, non utili ai fini  del  superamento  della  prova
orale ma computabili nel punteggio complessivo di cui  al  successivo
art. 8. 
    14. I risultati dei candidati  che  abbiano  sostenuto  la  prova
orale vengono pubblicati sul sito internet  dell'IVASS  all'indirizzo
www.ivass.it. Tale pubblicazione assume valore  di  notifica  a  ogni
effetto di legge. 
                               Art. 7 
 
 
            Adempimenti per la partecipazione alle prove 
 
 
    1. Per sostenere le prove i candidati  devono  essere  muniti  di
carta di identita' ovvero di  uno  dei  documenti  di  riconoscimento
previsti  dall'art.  35  del  D.P.R.  445/2000  (Testo  Unico   delle
disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione
amministrativa). I cittadini degli Stati membri dell'Unione  Europea,
diversi dall'Italia, devono essere muniti di documento equipollente. 
    2. Il documento deve essere in  corso  di  validita'  secondo  le
previsioni di legge. Sono esclusi i candidati che non siano in  grado
di esibire alcuno dei documenti suddetti. 
                               Art. 8 
 
 
                             Graduatorie 
 
 
    1. Sono considerati idonei i candidati che abbiano  conseguito  i
punteggi minimi previsti dall'art. 6 per il superamento  della  prova
scritta e della prova orale. 
    2. Il punteggio complessivo dei candidati idonei  e'  determinato
dalla somma delle votazioni  riportate  nella  prova  scritta,  nella
prova orale e nell'accertamento della conoscenza della lingua inglese
nel corso della prova scritta e della prova orale di cui all'art. 6. 
    3. Le Commissioni di  cui  all'art.  6  compilano  le  rispettive
graduatorie di merito seguendo l'ordine decrescente di punteggio. 
    4. L'IVASS forma le graduatorie  finali  in  base  alle  relative
graduatorie di merito e a eventuali titoli di  riserva  o  preferenza
previsti dalla legge o dal Regolamento per il  trattamento  giuridico
ed economico del personale dell'IVASS, dichiarati  nella  domanda  di
partecipazione al concorso. 
    5. Ai sensi del  Regolamento  per  il  trattamento  giuridico  ed
economico del personale dell'IVASS costituiscono titolo di preferenza
la qualita', nell'ordine e a parita' di merito, di: a)  dipendente  o
ex dipendente dell'Istituto, con  riguardo  ai  periodi  di  servizio
prestato; b) orfano, vedovo  o  vedova  di  dipendente  dell'Istituto
deceduto per causa di servizio o deceduto in servizio. 
    6. L'eventuale documentazione di cui all'art. 49  del  D.P.R.  n.
445/2000 attestante il possesso dei titoli di riserva  e  preferenza,
gia' indicati nella domanda, dovra' pervenire  all'IVASS  -  Servizio
Gestione Risorse - Via del Quirinale 21, 00187 Roma, entro il termine
perentorio di dieci giorni,  che  decorre  dal  giorno  successivo  a
quello in cui e' stata sostenuta la prova orale. 
    7.  Fermo  restando  quanto  precede,  qualora   piu'   candidati
risultino  in  posizione  di  ex  aequo,  viene  data  preferenza  al
candidato piu' giovane di eta'. 
    8. L'IVASS, nel caso di mancata assunzione del servizio da  parte
di taluno dei vincitori, si riserva la facolta' di coprire, in  tutto
o in parte,  i  posti  rimasti  vacanti  con  altri  elementi  idonei
seguendo l'ordine della relativa graduatoria finale. 
    9. L'IVASS si riserva la facolta' di  utilizzare  le  graduatorie
finali dei concorsi di cui all'art. 1 entro tre anni  dalla  data  di
approvazione delle stesse. 
    10. La graduatorie  finali  sono  pubblicate  sul  sito  internet
dell'IVASS, all'indirizzo  www.ivass.it.  Tale  pubblicazione  assume
valore di notifica a tutti gli effetti di legge. 
                               Art. 9 
 
 
               Adempimenti propedeutici all'assunzione 
 
 
    1. Gli elementi utilmente classificati nelle  graduatorie  finali
ai  fini  dell'assunzione  devono  autocertificare  il  possesso  dei
requisiti di partecipazione al concorso e di  assunzione  secondo  le
modalita' previste nel D.P.R. n. 445/2000. 
    2. Nell'ambito delle verifiche finalizzate  all'assunzione,  sono
comprese anche le dichiarazioni  relative  all'esistenza  o  meno  di
condanne penali, di sentenze di applicazione della pena su  richiesta
o di sottoposizione a misure di sicurezza ovvero di carichi pendenti. 
    3. L'IVASS ha la facolta' di sottoporre gli elementi da  assumere
a visita medica per verificare  il  possesso  del  requisito  di  cui
all'art. 2, comma 1, lettera d). 
                               Art. 10 
 
 
                               Nomina 
 
 
    1. L'IVASS procede all'assunzione dei vincitori che  non  abbiano
tenuto comportamenti  incompatibili  con  le  funzioni  da  espletare
nell'Istituto  e  siano  in  possesso  dei  requisiti  previsti   per
l'assunzione  stessa.  L'assunzione  definitiva  dei   vincitori   e'
condizionata all'esito positivo di un periodo di prova  della  durata
di sei mesi di effettivo servizio. Il mancato superamento della prova
comporta la decadenza dall'assunzione. Il vincitore di concorso  gia'
in servizio e' dispensato dallo svolgimento del periodo di prova. 
    2. L'accettazione della nomina non  puo'  essere  in  alcun  modo
condizionata. 
    3. Il rapporto d'impiego dei cittadini di un altro  Stato  membro
dell'Unione Europea e' regolato tenendo conto  delle  limitazioni  di
cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994 n. 174, recante  "norme  sull'accesso
dei cittadini degli Stati membri  dell'Unione  Europea  ai  posti  di
lavoro presso le amministrazioni pubbliche". 
    4. In  seguito  alla  nomina,  gli  interessati  devono  assumere
servizio entro il termine che sara' stabilito  dall'IVASS.  Eventuali
proroghe sono concesse solo per giustificati motivi. 
    5. Coloro che rinunciano espressamente alla nomina o, in mancanza
di giustificati motivi, non prendono  servizio  entro  il  prescritto
termine decadono dalla nomina. 
                               Art. 11 
 
 
                   Trattamento dei dati personali 
 
 
    1. Ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003,  in  materia  di
protezione dei dati personali, si informa  che  i  dati  forniti  dai
candidati sono raccolti presso l'IVASS -  Servizio  Gestione  Risorse
per le finalita' di gestione del concorso e sono, altresi',  trattati
in forma automatizzata anche  successivamente  all'instaurazione  del
rapporto di lavoro  per  le  finalita'  inerenti  alla  gestione  del
rapporto medesimo. 
    2. Il conferimento di tali dati e'  obbligatorio  ai  fini  della
valutazione dei requisiti di partecipazione e di assunzione,  a  pena
di esclusione dal concorso. 
    3. I dati idonei a rivelare lo stato di salute dei candidati sono
trattati per l'adempimento degli obblighi previsti  dalle  leggi  nn.
104/1992 e 68/1999 e dal D.P.R. n. 487/1994. I dati di  cui  all'art.
9, comma 2, del presente bando sono trattati allo scopo di verificare
la compatibilita' dei comportamenti tenuti dagli interessati  con  le
funzioni da espletare nell'Istituto. 
    4. I dati di cui ai precedenti commi possono  essere  gestiti  da
soggetti terzi che forniscono specifici servizi di elaborazione delle
informazioni strumentali allo svolgimento della procedura di concorso
e possono essere comunicati ad  altre  amministrazioni  pubbliche  ai
fini di verifica di quanto  dichiarato  dai  candidati  ovvero  negli
altri casi previsti da leggi e regolamenti. 
    5. Agli interessati sono riconosciuti i diritti di cui all'art. 7
del d.lgs. n. 196/2003, tra i quali figura il diritto di accedere  ai
propri dati personali, di chiederne la rettifica,  l'aggiornamento  e
la cancellazione se erronei,  incompleti  o  raccolti  in  violazione
della legge, nonche'  di  opporsi  al  loro  trattamento  per  motivi
legittimi. 
    6. I diritti di cui all'art. 7 del  d.lgs.  n.  196/2003  possono
essere fatti valere nei confronti dell'IVASS - Via del Quirinale,  n.
21 - Roma - titolare del trattamento. Il responsabile del trattamento
e' il Capo del Servizio Gestione Risorse. Oltre al  responsabile  del
trattamento, potranno venire a conoscenza dei dati che  riguardano  i
candidati, in qualita' di incaricati del  trattamento,  i  dipendenti
dell'IVASS addetti al Servizio Gestione Risorse. 
                               Art. 12 
 
 
                    Responsabile del procedimento 
 
 
    1. L'Unita' organizzativa responsabile  del  procedimento  e'  il
Servizio Gestione Risorse. Il Responsabile  del  procedimento  e'  il
Capo pro tempore di tale Servizio. 
      Roma, 4 dicembre 2014 
 
                                                 Il Presidente: Rossi 
                                                             Allegato 
 
                              PROGRAMMA 
 
    Funzionari di 2ª con orientamento  nelle  discipline  statistiche
e/o matematico-finanziarie 
    Art. 1, lett. A) del bando 
PROVA SCRITTA 
    Un elaborato tra le seguenti materie, a scelta del candidato: 
1. Probabilita' e inferenza statistica 
    - Fondamenti del Calcolo delle probabilita' 
    -  Variabili  casuali   semplici   e   multivariate.   Principali
distribuzioni delle variabili casuali discrete e continue 
    - Teoremi limite del Calcolo delle Probabilita' 
    - Teoria dell'inferenza statistica: stimatori,  proprieta'  degli
stimatori, metodi di stima. Il problema della stima  per  intervallo:
intervalli e regioni di confidenza 
    - La verifica delle ipotesi. I principali test parametrici e  non
parametrici 
    - Approcci moderni all'inferenza: ricampionamento e simulazione 
    - Elementi di teoria dei campioni 
    - Principali distribuzioni di probabilita' discrete (binomiale  e
Poisson) 
    - Principali distribuzioni  di  probabilita'  continue  (normale,
t-Student, Gamma, Chi-Quadro, esponenziale, Fisher) 
2. Economia delle imprese di assicurazione 
    - Elementi di matematica delle assicurazioni 
    - I contratti assicurativi vita 
    - I prodotti dei rami danni 
    - La gestione tecnica e patrimoniale 
    - Le riserve tecniche 
    - Gli attivi a copertura 
    - La gestione dei rischi nel settore assicurativo 
    - Il bilancio delle imprese di assicurazione 
    -  Principali  indici  tecnici  del  bilancio  delle  imprese  di
assicurazione 
    - La regolamentazione del settore assicurativo italiano 
3. Tecnica attuariale delle assicurazioni vita e danni 
    - Modelli di proiezione della mortalita' e  determinazione  delle
tavole di mortalita' degli assicurati 
    -   Caratteristiche   dei   contratti    fondamentali:    polizze
rivalutabili, polizze per le coperture  per  il  caso  di  morte  e/o
invalidita', polizze unit-linked ed index-linked, dread disease, long
term care 
    - Determinazione dei premi puri e di tariffa nelle  assicurazioni
vita 
    -  Criteri  per  la  valutazione  delle  riserve  tecniche  nelle
assicurazioni vita 
    -  Modelli  attuariali  di  valutazione  di  un  portafoglio   di
assicurazioni vita: analisi  dei  cash  flow,  analisi  degli  utili,
scomposizione dell'utile atteso, analisi  di  redditivita',  embedded
value 
    - Riassicurazione ed altri strumenti di trasferimento del rischio
nelle assicurazioni sulla vita 
    - I rami assicurativi e  le  principali  tipologie  di  coperture
assicurative delle assicurazioni danni nel mercato italiano 
    - La determinazione del premio  di  rischio:  determinazione  del
premio  di  rischio  di  un  contratto  assicurativo  danni  mediante
approccio  empirico  e  approccio  teorico;   caratteristiche   delle
distribuzioni delle due principali grandezze  per  la  determinazione
del premio di rischio (frequenza e costo medio); calcolo  del  premio
di  rischio  in  presenza  di  limitazioni  contrattuali:  massimale,
franchigia  e  scoperto;  adeguamento  del  premio  in  presenza   di
inflazione 
    - La costruzione del premio di tariffa: caricamento di  sicurezza
e metodologie per il relativo calcolo; fonti  di  spesa  che  gravano
sulla gestione di un contratto assicurativo danni 
    - Le diverse tipologie di  riserve  tecniche  presenti  nei  rami
danni 
    - Metodi di calcolo delle riserve integrative premi 
    -  Metodi  di  valutazione  della  riserva  sinistri:  il  metodo
dell'inventario  ed  i  metodi  di   controllo   (principali   metodi
deterministici e stocastici) 
    - Riserva per sinistri IBNR e riserva di perequazione 
    - Riassicurazione ed altri strumenti di trasferimento del rischio
nelle assicurazioni danni 
    - Le Riserve in Solvency I e in Solvency  II:  la  best  estimate
delle passivita' 
    Un elaborato obbligatorio in materia di: 
4. Elementi di base sui metodi  quantitativi  per  la  misurazione  e
  gestione dei rischi e sulla Regolamentazione Solvency II 
    - Modelli di valutazione del rischio creditizio 
    - Modelli di valutazione  dei  titoli  obbligazionari  e  per  la
determinazione della struttura per scadenza dei tassi di interesse 
    - Modelli di valutazione degli strumenti derivati e strategie  di
negoziazione e copertura dei rischi 
    - Metodi di stima delle  volatilita'  e  delle  correlazioni  dei
fattori di rischio 
    - Modelli di Valore a Rischio per i rischi di mercato 
    - Modelli di  misurazione  dei  rischi  operativi,  di  tasso  di
interesse e di liquidita' 
    - Asset Liability Management 
    - L'approccio Solvency II al capitale di rischio 
    - Le principali tipologie di rischio secondo  Solvency  II  e  il
calcolo dei requisiti di capitale nella formula standard 
    - I rischi di sottoscrizione e di riservazione nei  rami  vita  e
danni 
    - La funzione di risk management: risk appetite e governance  dei
rischi d'impresa 
    - La determinazione dei requisiti  di  capitale  in  Solvency  II
secondo la formula standard e in base ai modelli interni 
    - Struttura della regolamentazione Solvency II: misure di  primo,
secondo e terzo livello 
    - La direttiva 2009/138/CE del 25 novembre 2009  con  particolare
riferimento  alle  "disposizioni  inerenti  alla  valutazione   delle
attivita' e delle  passivita',  delle  riserve  tecniche,  dei  fondi
propri, del requisito patrimoniale  di  solvibilita',  del  requisito
patrimoniale minimo e disposizioni in materia di investimenti" 
PROVA DI LINGUA INGLESE 
PROVA ORALE 
    Le  quattro  materie  previste  per  la  prova   scritta   e   la
conversazione in lingua inglese. 
 
                              PROGRAMMA 
 
    Funzionari di 2ª con orientamento nelle discipline giuridiche 
    Art. 1, lett. B) del bando 
PROVA SCRITTA 
    Un elaborato tra le seguenti materie, a scelta del candidato: 
1. Diritto privato (civile e commerciale): 
    - Le obbligazioni in generale 
    - Il contratto in generale. Inadempimento e responsabilita' 
    - La responsabilita' patrimoniale. Le  cause  di  prelazione.  La
conservazione della garanzia patrimoniale 
    - La responsabilita' civile 
    -  I  contratti  tipici:  il  contratto  di   assicurazione,   la
compravendita, il mutuo, l'appalto, il  mandato,  la  mediazione,  la
fideiussione, la transazione 
    - I contratti atipici: il  contratto  autonomo  di  garanzia,  il
brokeraggio assicurativo, il leasing 
    - L'impresa e gli imprenditori 
    -  Le  societa'  e  le  altre  forme  di   esercizio   collettivo
dell'impresa 
    - Le societa' con azioni quotate 
    - I gruppi societari 
    - I titoli di credito 
    -  La  crisi  e  il  risanamento   dell'impresa.   Le   procedure
concorsuali 
2. Diritto amministrativo: 
    - Il sistema delle fonti 
    - Lo Stato e  gli  enti  pubblici.  Le  Autorita'  amministrative
indipendenti. L'organismo di diritto pubblico 
    - Il rapporto di lavoro alle dipendenze dei soggetti pubblici 
    - Le situazioni giuridiche soggettive 
    -  L'attivita'  amministrativa:  il  procedimento  e   gli   atti
amministrativi 
    - I contratti pubblici 
    - La responsabilita' della pubblica amministrazione 
    - La giustizia amministrativa 
    Un elaborato obbligatorio in materia di: 
3. Diritto delle assicurazioni: 
    - L'attivita' assicurativa 
    - La riassicurazione e la coassicurazione 
    - Il ruolo dell'IVASS: poteri regolamentari,  di  intervento,  di
indagine, ispettivi e sanzionatori 
    - I soggetti privati  che  cooperano  con  l'IVASS:  l'organo  di
controllo,  il  revisore  legale,  l'attuario  revisore,   l'attuario
incaricato 
    -  La  cooperazione  dell'IVASS  con  le  Autorita'  nazionali  e
comunitarie 
    - Le finalita' della vigilanza assicurativa 
    - L'accesso al mercato assicurativo:  le  imprese  nazionali,  le
imprese comunitarie e quelle extra-comunitarie 
    - La disciplina Solvency II (direttiva 2009/138/CE  e  successive
modifiche/integrazioni), con particolare riferimento: 
    o alla struttura della regolamentazione: misure di primo, secondo
e terzo livello 
    o  alle  disposizioni  in  materia  di   riserve   tecniche,   di
investimenti, di requisiti patrimoniali e  di  vigilanza  sui  gruppi
assicurativi 
    o alle disposizioni in materia di governance e risk management 
    - Il regime proprietario delle imprese di assicurazione:  aspetti
sostanziali e procedurali 
    - Il gruppo assicurativo come definito dal Decreto legislativo  7
settembre 2005, n. 209 (Codice delle assicurazioni private) 
    - La gestione delle crisi d'impresa: le misure  di  salvaguardia,
di risanamento e di liquidazione 
    -  L'intermediazione   assicurativa:   nozione,   caratteristiche
generali 
    - La tutela degli assicurati e dei danneggiati nei  rapporti  con
le  imprese  e  gli  intermediari  di  assicurazione:  le  regole  di
comportamento, di trasparenza e di correttezza 
    - L'attivita' sanzionatoria: principi e regole 
PROVA DI LINGUA INGLESE 
PROVA ORALE 
    oltre alle tre materie previste  per  la  prova  scritta  e  alla
conversazione in lingua inglese: 
Elementi di Diritto dell'Unione Europea 
    - Fonti, principi e istituti del diritto dell'Unione Europea 
    - Rapporti tra  il  diritto  dell'Unione  Europea  e  il  diritto
nazionale 
    - Istituzioni dell'Unione Europea 
Elementi di Diritto pubblico dell'economia: 
    - Ragioni e modi dell'intervento pubblico in economia 
    - Nozioni di teoria della regolazione e analisi di impatto  della
regolazione 
    - Disciplina della concorrenza 
Elementi di Diritto dei mercati finanziari: 
    - Il quadro normativo 
    - Mercati regolamentati 
    - Fondi di investimento 
    - Appello al pubblico risparmio 

Authors: Concorsi.it

Leggi originale su: http://www.concorsi.it/scheda/146560

 

Menu Principale

Risorse Utili