Istruttore amministrativo area amministrativa - TORINO

E-mail Stampa PDF
COMUNE DI VIALFRE'

Mobilità (Scad. 28 gennaio 2015)

Avviso di mobilita' esterna ai sensi dell'art. 30 D.Lgs. 165/2001 per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 posto di Istruttore cat. C Area Amministrativa (Riserva personale mobilita' Comunita' montane).

AVVISO DI MOBILITA’ ESTERNA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001 ED S.M.I PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO INDETERMINATO DI N.1 POSTO CON PROFILO PROFESSIONALE DI “ISTRUTTORE” – CATEGORIA C – AREA AMMINISTRATIVA mediante mobilità riservata a personale in mobilità dalle Comunità Montane della Regione Piemonte in fase di scioglimento a norma di quanto disposto dall’art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e dalla L.R. 11/2012, art. 18, comma 3, sulla base delle determinazioni impartite dalla Giunta Regionale con determinazione n. 31-5154 del 28.12.2012 IL SEGRETARIO COMUNALE in esecuzione della propria determinazione n. 62 del 22 dicembre 2014, immediatamente eseguibile, RENDE NOTO che è indetta una selezione mediante procedura di mobilità esterna, ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. n. 165/2001 ed s.m.i, per la copertura a tempo pieno indeterminato di n. 1 posto con profilo professionale di “ISTRUTTORE” - Categoria C – Area Amministrativa, mediante mobilità riservata a personale in mobilità dalle Comunità Montane della Regione Piemonte in fase di scioglimento a norma di quanto disposto dall’art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e dalla L.R. 11/2012, art. 18, comma 3, sulla base delle determinazioni impartite dalla Giunta Regionale con determinazione n. 31-5154 del 28.12.2012 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Per l’ammissione alla procedura di mobilità è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: - essere dipendenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001, con inquadramento nel profilo professionale di “ISTRUTTORE” o analogo profilo, - categoria C a prescindere dalla posizione economica acquisita nella predetta categoria, ovvero in categoria equivalente di altri comparti (l’equivalenza, in assenza di apposite tabelle di equiparazione, sarà valutata in base alla declaratoria del profilo professionale); - essere dipendente in mobilità di Comunità Montana della Regione Piemonte in fase di scioglimento; - avere concluso favorevolmente il periodo di prova nel profilo di attuale inquadramento presso l’Amministrazione di appartenenza; - non avere in corso procedimenti penali e/o disciplinari e non avere procedimenti penali e/o disciplinari conclusisi con esito sfavorevole; - non avere istanze pendenti o pregresse per il riconoscimento di causa di servizio e/o equo indennizzo; - godere dei diritti civili e politici; - essere in possesso del relativo nulla-osta preventivo da parte dell’Amministrazione di provenienza, certificante il consenso della medesima alla mobilità esterna; - avere l’idoneità psico-fisica all’ impiego specifico; Sono fatti salvi tutti gli altri requisiti soggettivi generali e particolari per essere ammessi all’impiego. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di selezione per la presentazione della domanda di ammissione. TRATTAMENTO ECONOMICO Al posto messo a selezione viene riservato il trattamento economico fondamentale ed accessorio, previsto dal C.C.N.L. del Comparto Regioni e Autonomie Locali vigente per la categoria di appartenenza (categoria C). Spettano, altresì, la 13^ mensilità, l’assegno nucleo familiare se dovuto ed ogni altro compenso o indennità connessi alle specifiche caratteristiche della effettiva prestazione lavorativa, se ed in quanto dovute. Gli emolumenti corrisposti saranno soggetti alle ritenute di legge. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA - MODALITA’ E TERMINI La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice e formulata, preferibilmente, direttamente sullo schema allegato al presente avviso, deve essere indirizzata all’ Ufficio Personale del Comune di Vialfrè, via Don Vercellis 2 - 10090 VIALFRE’ (TO). In tale domanda gli aspiranti devono dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 23 dicembre 2000, n. 445, sotto la loro personale responsabilità, consapevoli delle sanzioni penali previste dall'art. 76 dello stesso D.P.R. n. 445/2000 nell'ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, pena l’esclusione, oltre alla precisa indicazione della selezione alla quale intendono partecipare: a) il nome e cognome; b) la data ed il luogo di nascita; c) il codice fiscale; d) la residenza e l’ eventuale recapito presso il quale si desidera siano trasmesse le comunicazioni (se diverso dalla residenza), il numero telefonico e l’eventuale indirizzo e-mail; e) l’ente di appartenenza, la categoria di inquadramento con indicazione della posizione economica all’interno della stessa, il profilo professionale, la data di assunzione a tempo indeterminato, il tipo di rapporto di lavoro se a tempo pieno oppure a tempo parziale; f) di non avere in corso procedimenti penali e/o disciplinari e non avere procedimenti penali e/o disciplinari conclusisi con esito sfavorevole; g) di non avere istanze pendenti o pregresse per il riconoscimento di causa di servizio e/o equo indennizzo; h) di godere dei diritti civili e politici; i) di essere in possesso del relativo nulla-osta preventivo da parte dell’Amministrazione di provenienza, certificante il consenso della medesima alla mobilità esterna; j) il possesso di titoli di studio/specializzazione, l’istituto presso il quale sono stati conseguiti, la data di conseguimento, la votazione; k) di possedere l’ idoneità psico-fisica all’impiego; l) di avere eventualmente diritto, a parità di merito, alla preferenza di legge, con l’indicazione del titolo ai sensi art. 5 commi 4 e 5 del D.P.R. 487/94 ed s.m.i; m) di accettare incondizionatamente tutte le norme contenute nel bando di selezione e le vigenti norme regolamentari concernenti la disciplina dei concorsi; n) di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 ed smi (Codice in materia di protezione dei dati personali), che i dati personali raccolti sono obbligatori per il corretto svolgimento dell’istruttoria e saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa; o) che i documenti eventualmente allegati sono conformi agli originali ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. n. 445/00; p) di essere a conoscenza che l’Amministrazione Comunale potrà effettuare dei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni (compreso curriculum) ai sensi dell’art. 71, comma 1, del D.P.R. n. 445/2000. I concorrenti debbono indicare eventuali titoli di preferenza alla nomina così come individuati nell'art. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive modifiche ed integrazioni, o in altre disposizioni legislative rilevanti agli effetti della selezione. La domanda di partecipazione alla selezione deve essere sottoscritta dal candidato, pena l'esclusione dalla selezione. La firma non è soggetta ad autenticazione. Alla domanda dovrà essere allegata fotocopia di documento di identità in corso di validità. La domanda di partecipazione alla selezione deve essere prodotta entro il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno 28 GENNAIO 2015. Il termine per la presentazione delle domande è perentorio, pertanto non verranno prese in considerazione le domande che, per qualsiasi motivo, non esclusa la forza maggiore ed il fatto di terzi, non siano pervenute all’Amministrazione entro il termine previsto dal presente bando. A tal fine farà fede la data del timbro apposto sulla domanda di ammissione dall’ Ufficio Protocollo del Comune. Anche la domande inviate a mezzo raccomandata A/R dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo entro tale termine, non farà fede la data del timbro dell’ufficio postale di spedizione, essendo il colloquio previsto in tempi strettissimi rispetto alla scadenza del bando. Per le domande trasmesse da casella di posta elettronica certificata farà fede la data attestante l’invio e la consegna del documento informatico rilasciata dal gestore. La domanda può essere presentata esclusivamente mediante una delle seguenti modalità: 1) presentazione direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Vialfrè; in tal caso la sottoscrizione della domanda è resa alla presenza del dipendente incaricato a riceverla con esibizione di un documento di identità in corso di validità. (Resta ferma la possibilità di consegnare la domanda già firmata con allegata copia fotostatica di un documento di identità); 2) trasmissione mediante raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Comune di Vialfrè, via Don Vercellis 2 – 10090VIALFRE’ (TO); in tal caso alla domanda deve essere allegata copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità; 3) invio di un messaggio di posta elettronica con oggetto: “Domanda di partecipazione alla procedura di mobilità esterna- ISTRUTTORE – Area Amministrativa” con allegato modulo di domanda debitamente compilato, all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Vialfrè (vialfre@postemailcertificata.it) esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata rilasciato personalmente al candidato da un gestore di PEC (posta elettronica certificata) iscritto nell’apposito elenco tenuto dal CNIPA. In tal caso alla domanda deve essere allegata copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità; L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione delle domande, o per disguidi dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione, né per eventuali disguidi postali o disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. Le domande di mobilità eventualmente pervenute al Comune anteriormente alla pubblicazione del presente avviso non verranno prese in considerazione. Pertanto coloro che abbiano già presentato domanda di mobilità e siano tuttora interessati, dovranno presentare una nuova domanda, compilata secondo le modalità previste dal presente avviso. DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA Alla domanda di partecipazione alla selezione, il candidato deve allegare: a) la copia fotostatica, ancorché non autenticata, di un documento di identità del candidato (qualora la domanda non sia sottoscritta alla presenza del dipendente addetto); b) il curriculum professionale, debitamente sottoscritto; c) il nulla-osta preventivo da parte dell’Amministrazione di provenienza; INAMMISSIBILITA' L’esclusione viene disposta dal Responsabile del Servizio Personale, quando: 1. in base alle dichiarazioni contenute nella domanda non risulti in capo al candidato il possesso di tutti i requisiti per l’ammissione prescritti dal bando; 2. le domande pervengano all’Ufficio Protocollo oltre il termine sopra indicato; 3. manchi la sottoscrizione autografa della domanda; 4. manchi il nulla-osta preventivo da parte dell’Amministrazione di provenienza. COLLOQUIO TECNICO-ATTITUDINALE – VALUTAZIONE FORMAZIONE GRADUATORIA Scaduto il termine di presentazione delle domande si procederà alla istruttoria delle domande pervenute entro il termine sopra stabilito, disponendo l’ammissibilità alla procedura dei candidati. L’elenco dei candidati ammessi e di quelli esclusi verrà pubblicato sul sito internet del Comune di Vialfrè in data 30 GENNAIO 2015 e tale pubblicazione sostituisce ogni comunicazione diretta agli interessati. Sarà pertanto cura dei candidati verificare sul sito internet tale comunicazione. I candidati saranno selezionati da apposita commissione composta dal Segretario Comunale che la presiede e da altri due componenti esperti nelle materie oggetto del posto da ricoprire, nominati dalla Giunta Comunale, i quali, se dipendenti di ente locale, di qualifica non inferiore a quella del posto oggetto di mobilità; uno dei componenti, individuato dal Presidente, fungerà da segretario della commissione. La selezione avverrà sulla base del curriculum presentato, dei titoli posseduti e di un colloquio tecnico-attitudinale, finalizzato ad accertare la professionalità e le competenze acquisite nelle precedenti esperienze lavorative, nonché le conoscenze tecniche rispetto al posto da ricoprire, formulando apposita graduatoria. Il colloquio verterà sulle materie specifiche del servizio: - legge comunale e provinciale (Testo Unico Enti Locali); - anagrafe, elettorale, stato civile, servizi connessi, protocollo, archivio; - contabilità pubblica, segreteria, contratti, tributi, commercio, servizi connessi; - diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti e sulla proposizione di casi e particolari situazioni di lavoro. Considerato che il vigente regolamento comunale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi e sulle norme di accesso all’impiego non contempla la casistica della mobilità ex art. 30 del D.Lgs. 165/2001 con conseguente assenza dei criteri di valutazione della stessa, ai fini della definizione della graduatoria, vengono applicati i criteri di valutazione definiti con il presente bando di mobilità. Ai fini della scelta dei candidati la Commissione incaricata procederà all’assegnazione di un punteggio così definito: * CURRICULUM: fino ad un massimo di punti 10 di cui: - titoli di servizio: fino ad un massimo di punti 6 * con assegnazione di punti 0,20 per ogni mese di servizio prestato o frazione superiore ai 15 giorni nella stessa q.f. (cat. C); * con assegnazione di punti 0,10 per ogni mese di servizio prestato o frazione superiore ai 15 giorni in qualifica inferiore alla cat. C; - titoli vari: fino ad un massimo di punti 4 (da valutarsi dalla commissione secondo criteri predeterminati dalla stessa); - colloquio: fino ad un massimo di 30 punti; Alla valutazione del colloquio sarà attribuito un punteggio in trentesimi, secondo i criteri predeterminati dalla commissione giudicatrice ed il candidato sarà ritenuto idoneo se avrà conseguito almeno il punteggio di 21/30. Il punteggio finale per l’immissione in graduatoria è dato dalla somma del punteggio dei titoli (max 10 punti) e del punteggio del colloquio (max 30 punti), con un punteggio massimo ottenibile pari a 40 punti. La Commissione giudicatrice formulerà la graduatoria di merito. La votazione complessiva sarà determinata sommando i voti conseguiti per i titoli e per il colloquio come sopra stabilito, con l’osservanza, premesse le riserve di legge, a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 del D.P.R. n. 487/94 e s.m.i., ai fini della posizione definitiva di ciascuno, delle preferenze di legge di cui all’art. 5 del D.P.R. 9.5.1994, n. 487, integrato con D.P.R. 30.10.1996, n. 693. Qualora persistesse la condizione di parità, sarà preferito il più giovane di età. La graduatoria sarà approvata con Deliberazione della Giunta Comunale. L’Amministrazione Comunale si riserva la più ampia autonomia discrezionale nella valutazione dei candidati e nella verifica della corrispondenza della professionalità posseduta con le caratteristiche dei posto da ricoprire. Tale autonomia è esercitabile anche con la non individuazione di soggetti di gradimento. Il colloquio si svolgerà il giorno 09 FEBBRAIO 2015 con inizio alle ore 15.00, presso Comune di Vialfrè – vicolo Don Vercellis 2 – VIALFRE’ (TO). La presente vale come comunicazione ad avviso di convocazione, senza necessità di comunicazione ulteriore per i candidati partecipanti alla selezione. Il concorrente che non si presenti al colloquio nel giorno stabilito si considera rinunciatario e viene escluso dalla selezione. La graduatoria di merito sarà approvata con deliberazione della Giunta Comunale e sarà immediatamente efficace. La graduatoria degli idonei sarà pubblicata all'Albo Pretorio informatico del Comune di Vialfrè e sul sito del Comune di Vialfrè - www.comune.vialfre.to.it. Ove la selezione abbia esito positivo il candidato ritenuto idoneo sarà invitato a sottoscrivere con il Comune di Vialfrè il contratto individuale di lavoro a tempo pieno indeterminato. La stipulazione del contratto individuale di lavoro è subordinata al rilascio definitivo del nulla-osta da parte della Amministrazione di appartenenza entro un termine che risulti compatibile con le esigenze organizzative del Comune di Rivara, che si riserva di non procedere all’assunzione qualora la decorrenza dello stesso risulti incompatibile con le predette esigenze organizzative. Il presente avviso non fa sorgere a favore dei partecipanti alcun diritto alla assunzione. Il Comune di Vialfrè si riserva la facoltà di revocare o modificare in qualsiasi momento ed a suo insindacabile giudizio il presente bando nonché di non procedere all’effettuazione della mobilità in conseguenza di limiti imposti da disposizioni legislative, di mutate esigenze organizzative e/o qualora nuove circostanze lo consigliassero.Il provvedimento di revoca è notificato a tutti coloro che hanno presentato domanda di partecipazione. INFORMAZIONI GENERALI Il presente avviso non vincola in alcun modo questa Amministrazione che si riserva altresì la facoltà di non dare corso alla procedura in caso di pervenute cause ostative. E’ garantita la pari opportunità fra uomini e donne per l’accesso alla procedura di mobilità e per il trattamento sul lavoro. Tutti i dati personali trasmessi dagli interessati con la domanda di partecipazione alla procedura di mobilità, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 ed smi (Codice in materia di protezione dei dati personali), saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della presente procedura di mobilità e dell’eventuale successivo provvedimento di assunzione. Il Responsabile del Procedimento è il Segretario Comunale dott. Gianpiero Zanolo. Per eventuali chiarimenti od informazioni gli interessati potranno rivolgersi al Comune di Vialfrè – vicolo Don Vercellis 2 – VIALFRE’ (TO) Tel 0125/739101 nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12.00 il lunedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17,00 Il presente avviso, con relativo schema di domanda, potrà essere scaricato dal sito www.comune.vialfre.to.it Vialfrè, 22 dicembre 2014 Il Segretario Comunale Gianpiero Zanolo

Authors: Concorsi.it

Leggi originale su: http://www.concorsi.it/scheda/147208

 

Menu Principale

Risorse Utili