Esercito Italiano: l'ora degli allievi ufficiali. Domande entro il 19/12

E-mail Stampa PDF
04/12/2013 Selezione pubblica per 40 laureati da inserire nel VI corso per allievi ufficiali in ferma prefissata. In palio, l'ingresso nel corpo degli Ingegneri dell'Esercito

 

L’Esercito Italiano sta cercando 40 laureati da inserire nel sesto corso per allievi ufficiali in ferma prefissata (Aufp). Si ritorna in aula per i “dottori” prescelti che, successivamente, verranno inseriti presso il corpo degli Ingegneri dell'Esercito per 30 mesi.

 

Le opportunità sono declinate in sette indirizzi, secondo la laurea dei partecipanti: i primi quattro posti sono dedicati agli ingegneri delle telecomunicazioni, seguono tre opportunità per ingegneri chimici o laureati in Scienze chimiche, altrettanti saranno i dottori in Ingegneria meccanica, elettronica o aeronautica, mentre altri sei posti sono riservati ai laureati in Architettura. 

Il reclutamento più numeroso è indirizzato agli ingegneri civili o edili. Fra le 40 chance per accedere al corso, otto posti sono riservati ai concorrenti che hanno conseguito la maturità presso le scuole militari o ai figli di soldati deceduti in servizio.

 

Questo il quadro generale delle opportunità, ma procediamo con ordine partendo dai requisiti per l’ammissione. Possono partecipare i cittadini italiani di età non superiore ai 38 anni, in possesso dei diritti civili e politici.

 

Come abbiamo anticipato, questa volta c’è posto solo per laureati: sono tutti titoli magistrali, oppure diplomi di laurea parificati secondo il precedente ordinamento. In quest’ultimo caso, i concorrenti dovranno allegare alla domanda di partecipazione una dichiarazione di equipollenza rilasciata dal Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca.

 

In ultimo, passiamo alle caratteristiche fisiche dei candidati: parliamo dell’idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio militare per la nomina a ufficiale che verrà accertata tramite dei test psicologici e delle prove di esercizio fisico. È importante sottolineare che non potranno partecipare al concorso gli ufficiali in ferma prefissata già in servizio o quelli in congedo. 

 

L'iter concorsuale prevede il superamento di una prova di cultura, specifici esercizi che valuteranno l’efficienza fisica e la perizia dei titoli di merito. Non mancheranno gli accertamenti sanitari di routine e quelli attitudinali. Vai al bando

 

 

Authors: Lavorare.net

Leggi originale su: http://feedproxy.google.com/~r/Lavorarenet-News/~3/Q4bBuLa7ifQ/esercito-italiano-e-lora-degli-allievi-ufficiali-domande-entro-il-19-12

 

Menu Principale

Risorse Utili