Udine, incentivi per la sicurezza nelle PMI

E-mail Stampa PDF

Data:12/12/2014 ore 11.00

Area geografica:Udine

La CCIAA di Udine supporta le iniziative aziendali finalizzate alla prevenzione della microcriminalità, attraverso la realizzazione di sistemi di sicurezza ad elevato contenuto tecnologico adottati dalle imprese operanti in particolari settori, come quello del commercio, servizi alla persona, artigianato.

Potranno, pertanto, essere richiesti i contributi per coprire parzialmente le spese sostenute per le seguenti tipologie di intervento: attrezzature di videosorveglianza, videoprotezione, sistemi di allarme antirapina controllati con telecamere che interagiscono direttamente con i Centri di Controllo gestiti da Istituti di vigilanza privati, impianti antitaccheggio, impianti antintrusione, antifurto, sistemi di videoallarme antirapina. Il contributo a fondo perduto, in conto capitale, potrà coprire il 70% massimo delle spese, per importo complessivo non superiore a € 1.500.

Nello specifico sono ammesse ai benefici del bando le imprese che rientrano nella definizione di micro, piccola e media impresain base alla normativa comunitaria:

  • con sede legale e/o unità locale nella provincia di Udine  
  • operanti nel settore del commercio in sede fissa di vendita al dettaglio, dei pubblici esercizi o esercenti attività artigianali di gastronomia (pizzeria al taglio, gelateria, rosticceria, gastronomia, ecc.), attività artigianali di servizio alla persona (acconciatore, estetista, ecc.), attività artigianali di produzione e commercio di prodotti artigianali (es. ceramiche artigianali, etc.), attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, svolte esclusivamente da aziende agricole e agenzie di viaggio
  • iscritte al Registro Imprese della CCIAA di Udine e attive, alla data di presentazione della domanda di contributo;
  • in regola con il pagamento del diritto camerale, ove previsto;
  • non in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non sottoposte a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria
  • in regola con il regime “de minimis”
  • in regola con la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro e le condizioni previste da DL 95/2012 art 4 comma 6, come convertito dalla L 135/2012.
Entro il 30 gennaio 2015 (termine prorogato rispetto al testo del bando) vanno presentate le domande tramite Posta elettronica certificata (PEC), al seguente indirizzo: contributi@ud.legalmail.camcom.it.

Vai alla pagina del bando sul sito della CCIAA di Udine

Scopri nelle news di Cliclavoro altre opportunità per le PMI!

Authors: ClicLavoro.gov

Leggi originale su: http://www.cliclavoro.gov.it/Clicomunica/News/2014/Pagine/Udine-incentivi-per-la-sicurezza-nelle-PMI.aspx

 

Menu Principale

Risorse Utili