Pubblicata la Legge di Stabilità 2015: le novità sugli incentivi alle assunzioni

E-mail Stampa PDF

Data:31/12/2014 ore 10.00

La Legge di stabilità 2015 (Legge 23 dicembre 2014 n.190) prevede interessanti novitàin materia di lavoro che vanno ad integrarsi con la recente Legge 183/2014. In particolare, si evidenzia la complementarietà tra i due provvedimenti nelle nuove disposizioni finalizzate ad incentivare il contratto a tempo indeterminato. Sono previste, poi, ulteriori misure per favorire le nuove assunzioni, ad esempio tramite la deducibilità IRAP ed il credito d’imposta per profili altamente qualificati esteso fino al 2019.

Mentre modifica il quadro degli incentivi alle assunzioni, la Legge n.190/2014 indirizza nuove risorse alla Cassa Integrazioni Guadagni in Deroga e alle assunzioni avvenute nel 2012 con la cd. “piccola mobilità”, i cui benefici non furono prorogati a partire dall’1 gennaio 2013.

Di seguito, un dettaglio delle principali novità per favorire l’occupazione.

Esonero contributivo per il tempo indeterminato. Come anticipato nella Legge 183/2014, la forma di contratto a tempo indeterminato mira ad essere concretamente la forma di assunzione prevalente. Per tali assunzioni, effettuate nell’anno 2015 (1 gennaio – 31 dicembre), è riconosciuto ai datori di lavoro privati un esonero contributi di durata triennale (ad eccezione dei premi INAIL), per un importo annuo non superiore ai 8.060 euro. Tale esonero non avrà, comunque, ripercussioni sull’accontamento pensionistico del dipendente.

Sono esclusidal beneficio i contratti di apprendistatoe di lavoro domestico.

L'esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.

Non è, inoltre, possibile la fruizione dell’esonero nei seguenti casi:

  • per lavoratori assunti da qualsiasi datore di lavoro con contratto a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti
  • per lavoratori per cui il datore di lavoro abbia già usufruito del beneficio in questione
  • per lavoratori già assunti nei tre mesi precedenti dallo stesso datore di lavoro. Tale limitazione  prende in considerazione anche società controllate o collegate al datore di lavoro richiedente l’esonero.
Per il settore agricolo valgono, poi, alcune disposizioni particolari. Di fatto, l’agevolazione non è concessa per le assunzioni - effettuate sempre nel 2015 - di lavoratori che nell'anno 2014 siano risultati occupati a tempo indeterminato, oppure, assunti a tempo determinato ed iscritti negli elenchi nominativi per un numero di giornate di lavoro superiore a 250 giornate.

Il beneficio sarà riconosciuto dall’INPS in base all’ordine cronologico delle istanze. Le risorse finanziarie necessarie sono state stanziate fino al 2019.

Parallelamente all’introduzione di questo nuovo beneficio, gli incentivi destinati alle assunzioni di disoccupati di lungo periodo o di lavoratori posti in CIGS da 24 mesi, previsti dall’art. 8, c. 9 della Legge 407/1990, saranno fruibili solo fino al 31 dicembre 2014.

IRAP. È prevista la deduzione integrale dalla base imponibile dell’IRAP del costo del lavoro dipendente a tempo indeterminato, per la parte eccedente le deduzioni già vigenti.

Assunzioni personale altamente qualificato. Nell’ambito delle disposizioni finalizzate a sostenere la ricerca e lo sviluppo nelle aziende italiane, è previsto fino al 2019 un credito d’imposta per le imprese che assumono personale altamente qualificato. La norma riprende la definizione di tale categoria dal Decreto Legge 83/2012, convertito dalla Legge 134/2012, il quale già disponeva un beneficio similare.  

Dall’1 gennaio 2015 tali assunzioni saranno soggette ad un credito d’imposta pari al 50% del costo sostenuto dall’azienda. Saranno date successive istruzioni da parte dei Dicasteri competenti.

Leggi il primo piano sulla Legge Delega 2014                                     

Authors: ClicLavoro.gov

Leggi originale su: http://www.cliclavoro.gov.it/Clicomunica/News/2014/Pagine/Pubblicata-la-Legge-di-Stabilita-2015-le-novita-sugli-incentivi-alle-assunzioni.aspx

 

Menu Principale

Risorse Utili