La Cassazione conferma la risarcibilità del danno esistenziale quale pregiudizio ontologicamente diverso dal danno morale

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza n. 23147 dell’11 ottobre 2013, la Terza Sezione Civile della Corte Suprema di Cassazione ha confermato la risarcibilità del c.d. danno esistenziale, inteso quale danno dinamico-relazionale che consiste nel peggioramento delle condizioni di vita quotidiane e merita ristoro nel caso in cui l’illecito abbia violato diritti fondamentali della persona.Secondo la Corte di Cassazione, infatti, se da un lato «non è ammissibile nel nostro ordinamento l’autonoma categoria di “danno esistenziale”, in quanto, ove in essa si ricomprendano i pregiudizi scaturenti dalla lesione di interessi della persona di rango costituzionale, ovvero derivanti da fatti-reato, essi sono già risarcibili ai sensi dell’art. 2059 cod. civ. (con la conseguenza che la liquidazione di una ulteriore posta di danno comporterebbe una non consentita duplicazione risarcitoria) mentre qualora si intendesse invece includere nella categoria pregiudizi non lesivi di diritti inviolabili della persona, la stessa sarebbe illegittima (essendo essi irrisarcibili alla stregua del menzionato articolo)», dall’altro deve ammettersi che «il danno biologico (cioè la lesione della salute), quello morale (cioè la sofferenza interiore) e quello dinamico-relazionale (altrimenti definibile “esistenziale”, e consistente nel peggioramento delle condizioni di vita quotidiane, risarcibile nel caso in cui l’illecito abbia violato diritti fondamentali della persona) costituiscono pregiudizi non patrimoniali ontologicamente diversi e tutti risarcibili».Aggiunge, inoltre, la Corte che tale conclusione non contrasta col «principio di unitarietà del danno non patrimoniale sancito dalla sentenza n. 26972 del 2008 delle Sezioni Unite della Corte di cassazione, giacché quel principio impone una liquidazione unitaria del danno, ma non una considerazione atomistica dei suoi effetti (v. Cass. n. 20292/2012)».

Posted in Danno biologico, Danno esistenziale, Danno morale, Giudizio, Giurisprudenza | Tagged danno biologico, danno esistenziale, danno morale, giudizio, giurisprudenza | |

Authors: Clemente Massimiani

Leggi originale su: http://www.dirittolavoro.com/2013/10/18/la-cassazione-conferma-la-risarcibilita-del-danno-esistenziale-quale-pregiudizio-ontologicamente-diverso-dal-danno-morale/

 

Menu Principale

Risorse Utili