Sindacati

Precari: 9 aprile tutt* in piazza 'Il nostro tempo è adesso'

E-mail Stampa PDF

Sono operatori dei call center, operai, giornalisti, scrittori, ricercatori, archeologi, operatori dello spettacolo, i 14 promotori dell'appello 'Il nostro tempo è adesso. La vita non aspetta', rappresentanti di tante realtà lavorative diverse, ma con un unico denominatore comune la condizione di precarietà, ossia spiegano “l'assenza quotidiana di diritti: dal diritto allo studio al diritto alla casa, dal reddito alla salute, alla possibilità di realizzare la propria felicità affettiva”, una generazione vittima di una precarietà che “si fa vita”, che contamina non solo la sfera lavorativa, ma anche quella affettiva.

Ora “non c'è più tempo per l'attesa”, si legge nell'

 

Menu Principale

Risorse Utili


Sindacati

Articoli correlati

Lista visibile solo in un articolo.