G20. A Mosca l'incontro tra sindacati internazionali e ministri sui temi del lavoro e della crescita

E-mail Stampa PDF

18/07/2013

Fortissima preoccupazione per la persistente crisi economica e finanziaria globale, in particolare nell'Eurozona. E' questo che sottolineerà questa mattina la Confederazione Internazionale dei sindacati che incontrerà i ministri del Lavoro e delle Finanze del G20.

Ai governi riuniti a Mosca per il G20 i sindacati presenteranno un documento incentrato sui temi del lavoro e dello sviluppo. In rappresentanza della Cgil all'incontro sarà presente il segretario generale, Susanna Camusso. Al centro dell'incontro le confederazioni sottoporanno anche la drammaticità della situazione occupazionale e sociale, a partire dalla disoccupazione giovanile. I sindacati internazionali proporranno quindi di adottare scelte concrete e chiederanno decisioni a favore dell'occupazione, in particolare giovanile. Il documento, messo a punto da Labour 20 (L20), i rappresentanti del mondo sindacale delle 20 maggiori economie mondiali,Ituc-Csi,insieme alla Confederazione internazionale dei sindacati, Tuac, il comitato consultivo sindacale presso l'Ocse e le Global Unions Federations, Federazioni internazionali, tratteggia un vero e proprio "manifesto per la crescita".

La ripresa, si legge nel piano dei sindacati che per la prima volta dalla storia dei summit internazionali è consegnato ai ministri delle Finanze, sarà intercettata solo "intraprendendo la strada della centralità del lavoro e di sostegno alla domanda, dalla messa la bando delle politiche di sola austerità e di indiscriminati tagli al welfare, dall'adozione di politiche fiscali progressive e di regolamentazione della finanza speculativa". (Fonte Adnkronos)

Per saperne di più

G20: sindacati internazionali vedono ministri, scelte concrete sul lavoro - Il Velino

 

Authors: CISL Ial

Leggi originale su: http://www.ialnazionale.it/ial/it/IAL_Nazionale/News/info1110642976.htm

 

Menu Principale

Risorse Utili